Ciao, mi chiamo Christian, regalo i miei capelli a chi li ha persi con la chemio

La storia del bimbo preso in giro per la sua generosità

Christian

Christian McPhilamy di otto anni, ha fatto crescere i suoi lunghi capelli biondi per più di due anni, così che potesse donarli in beneficenza. La missione è andata a buon fine proprio la settimana scorsa, dopo un taglio di capelli epico. La madre del ragazzino è ancora impressionata dalla sua determinazione. “Christian ha un cuore così grande, non ho nemmeno parole per descrivere quanto sono fiera di lui.”

Christian (5)

“È bellissimo vedere bambini che così piccoli iniziano a voler aiutare il prossimo” ha detto Christine Wong, dell’associazione Children With Hair Loss, che ha ricevuto i capelli di Christian. Wong ha stimato che solo una donazione su 50 arriva da ragazzi.

Christian (4)

Tutto è iniziato durante il Natale del 2012, quando Christian vide una pubblicità per il St. Jude’s Children Research Hospital. Lo spot pubblicitario con pazienti senza capelli per colpa del cancro lo incuriosì. Christian e sua mamma avevano un rituale: ogni sera prima di andare a dormire guardavano su Google qualcosa che affascinava il bambino. Di solito chiedeva di guardare gli animali ma quella sera, Christian chiese di guardare l’ospedale. Quando una pubblcità per la donazione dei capelli uscì fuori, chiese alla madre cosa significasse. Lei gli spiegò che alcune persone possono donare capelli ai pazienti che l’hanno persi a causa della chemioterapia.

Christian (1)

“Voglio farlo. Ero scioccata. Di solito quando Christian si mette qualcosa in testa lo fa davvero. E niente può distrarlo dai suoi obbiettivi. Ero piuttosto sicura che sarebbe andato fino in fondo” racconta la madre a Today. E così con l’ok della madre, Christian iniziò a farsi crescere i capelli. I commenti iniziarono quando i capelli arrivarono al mento. “A volte mi chiamavano ragazza” ha detto Christian. “Quando andavamo al parco a giocare, alcuni ragazzini dicevano “sembri una ragazza”, e dovevo spiegargli, ma non mi sono mai arreso, non ho mai voluto tagliarmi i capelli per questo”

Christian (6)

Quando la madre usciva con la sorella e con Christian, si sentiva dire “quanto sono belle le sue figlie”. Un giorno un uomo ha detto al bambino che doveva fare assolutamente qualcosa per i suoi capelli perché erano troppo lunghi, ma quando ha scoperto il motivo e la missione del ragazzino, si è subito scusato. Quando qualcuno dava della ragazza a Christian, lui gentilmente rispondeva “sono un maschio”.

Christian (3)

Finalmente lo scorso giovedì, il grande giorno è arrivato. Quattro ciocche enormi sono state tagliate dalla sua testa e donate in beneficenza. “Le mie mani tremavano, il mio cuore sembrava scoppiare. Era incredibile” ha detto la madre di Christian. E il bambino ha confessato che è bello avere di nuovo capelli corti, e da qualche parte nel mondo, un’altro bambino si sentirà bene di nuovo con i suoi capelli grazie a Christian.

Autore: Noemi Usai

Sono nata a Roma ho 21 anni e studio canto. E collaboro a Superstarz!

0 commenti per “Ciao, mi chiamo Christian, regalo i miei capelli a chi li ha persi con la chemio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche