Cosa succede se fate una domanda in inglese a Gigi D’Alessio

Non provateci, sarebbe inutile

gigi d'alessio

Oggi sul Fatto quotidiano è presente un’intervista a Gigi D’Alessio. Il cantante napoletano racconta le solite cose, tipo “quando io e Papa Francesco…” etcetc. La cosa più divertente è una domanda sulle richieste che arrivano a Giggi. Come si fa a scambiare la richiesta per un concerto a Mosca con quella di una stufa? Basta scrivere in inglese e fare la domanda a Gigi D’Alessio. Non abbiamo detto cinese, arabo o russo, siore e siori, abbiamo proprio detto inglese. Ora considerato che in inglese concerto si dice “concert” e stufa “stove”, si intuisce che Gigi D’Alessio ha le idee un po’ confuse sulla lingua.

Quante richieste di aiuto le arrivano?
Se guarda il computer impazzisce per numero e toni. Una
volta apro un’email in inglese, e capisco che è la richiesta di un
concerto a Mosca. Così chiedo alla mia collaboratrice di tradurla,
e scopro che è di una mia fan siberiana e vuole una stufa:
ha freddo. Richiesta esaudita.

Tags:

Autore: Maria Teresa Mura

Sono nata a Roma il 14 dicembre 1970, ho fatto il Classico tanti anni fa, poi la facoltà di Chimica a La Sapienza. Ho lavorato in diversi campi, sono stata per anni coordinatrice capo di Giornalettismo. Ora il mio progetto si chiama Superstarz

0 commenti per “Cosa succede se fate una domanda in inglese a Gigi D’Alessio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche