La storia della donna che va in ospedale per colpa degli skinny jeans

A sera, ha cominciato a non avvertire piu’ le gambe

skinny jeans

I jeans skinny possono essere davvero dannosi. Un gruppo di medici australiani ha documentato il caso di una 35enne le cui gambe, fasciate in un paio di attillatissimi skinny jeans, si sono gonfiate e indebolite a tal punto da renderla incapace di camminare. Il caso e’ stato raccontato sul Journal of Neurology, che hanno dovuto tagliare i jeans per poter intervenire. I jeans attillatissimi, skinny, sono quasi una seconda pelle. Una 35enne australiana ha scelto di indossarli per aiutare una parente a traslocare e per un’intera giornata li ha portati, trascorrendo lunghe ore inginocchiata a pulire armadi.

A sera, ha cominciato a non avvertire piu’ le gambe. E quando e’ uscita a fare una passeggiata, ha rischiato di inciampare e le gambe sono divenute divenute sempre piu’ deboli. A un certo punto pero’ e’ letteralmente caduta a terra ed e’ rimasta a lungo bloccata nel parco, incapace di muoversi. “Era buio, abbastanza tardi di notte, ma non era piu’ in grado di alzarsi, e c’e’ voluto del tempo prima che riuscisse a trascinarsi fino al ciglio della strada, bloccare un taxi e farsi portare in ospedale”, ha raccontato l’autore dell’articolo, Thomas Kimber, neurologo al Royal Adelaide Hospital e all’University of Adelaide.

Diagnosi: ‘compartment syndrome’, sindrome da compressione, una condizione che deriva da un aumento della pressione in un’area limitata del corpo. I polpacci erano a tal punto gonfi, che i medici hanno dovuto tagliare i pantaloni, perche’ non sarebbero riusciti a toglierli in altro modo. “Quando e’ arrivata aveva i polpacci gonfissimi”. Ma non solo: “Il gonfiore aveva esercitato una compressione a due dei principali nervi della gamba, che cosi’ ha perso completamente la forza”. Ci sono voluto giorni perche’ la donna -definita una ‘fashion victim’ nell’articolo scientifico- si riprendesse, sempre ricoverata in ospedale. Quando e’ stata dimessa era ancora un po’ debole, ma per fortuna ha fatto un pieno recupero. Il consiglio: se dovete lavorare a lungo accovacciati, lasciate nell’armadio gli skinny e scegliete un paio di leggins, ugualmente modaioli, ma piu’ confortevoli.

Tags:

Autore: Anna Maria Usai

Ho 20 anni, studio e partecipo a Superstaz: la mia arma segreta sono i test!

0 commenti per “La storia della donna che va in ospedale per colpa degli skinny jeans”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche