Binder: la nuova app che lascia il tuo ragazzo per te

L’app non lo mette tra le avvertenze, ma potresti risultare una grande stronza

binder

Sembra impossibile, ma esiste davvero: è la nuova app che lascia il tuo ragazzo per te. Si chiama Binder ed è il sogno di tante persone troppo pigre anche per impegnarsi a trovare le parole giuste per lasciare il proprio partner. Scordatevi frasi fatte e giri di parole, ci pensa Binder! Il nome dell’app, creata da Scotland’s Tennet’s Lager, è un gioco di parole. La parola “bin” infatti significa “secchio della spazzatura” e fa riferimento al fatto che quando scarichi qualcuno è come se, beh…lo gettassi nella spazzatura. La descrizione dell’app dice tutto: “Internet ha ormai reso facilissimo trovare la propria metà. Binder rende così semplice anche disfarsene. Con un click ti risparmia il dolore di farlo da solo”. Dopo aver letto questa descrizione, chiaramente scritta da un sociopatico, sei pronto per scaricare anche tu il tuo ragazzo con facilità. L’app non lo mette tra le avvertenze, ma potresti risultare una grande stronza.

BINDER: COME FUNZIONA L’APP CHE LASCIA IL TUO RAGAZZO – Funziona in maniera molto semplice. L’app ti chiede il sesso della persona da scaricare, dopodiché ti chiede di inserire il numero e il nome della persona che vuoi lasciare (è possibile inserire anche una foto).
binder (1)

binder (2)

 

Dopo aver inserito tutte le informazioni, Binder ti chiede di scegliere la scusa con cui vuoi lasciare il tuo o la tua, a breve, ex.

binder (3)
La cosa divertente è che alla fine del procedimento l’app offre la possibilità di cliccare il tasto “bin again”, ovvero “lascia di nuovo”…come se qualcuno avesse un sacco di persone da lasciare.

binder (4)

Alla fine, il crudele messaggio automatico viene inviato alla persona (in)desiderata e bam, siete single.

Tags:

Autore: Anna Maria Usai

Ho 20 anni, studio e partecipo a Superstaz: la mia arma segreta sono i test!

0 commenti per “Binder: la nuova app che lascia il tuo ragazzo per te”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche