Il complotto dell’Isis dietro il caldo afoso

Cose che succedono a luglio

caldo isis

Attenti l’Isis può modificare il meteo! Ecco perché Papa Francesco se n’è ito in Equador, per sfuggire al picco di caldo tra Roma e Latina (Latina caput mundi, non lo dimentichiamo mai)!

Anna De Natale komblottoooo

Posted by Marie Hélène Benedetti on Mercoledì 8 luglio 2015

Il caldo comunque c’entra tantissimo. Senza il caldo nessuno avrebbe potuto scrivere tante str… in così poche righe. O no?

0 commenti per “Il complotto dell’Isis dietro il caldo afoso”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche