Italia-Malta: Trapattoni e la metafora della spugna VIDEO

trapattoni spugna italia-malta

Emozionato come forse neanche in panchina. Voce bassa e rauca, competenza indiscutibile. Giovanni Trapattoni, all’esordio da commentatore tv della Nazionale si è adeguato all’andamento degli Azzurri di Antonio Conte. Niente frasi storiche, come il ”non dire gatto se non ce l’hai nel sacco” che è diventato un vero e proprio ‘must’ e ha fatto il giro del mondo, nella sua ”prima volta” dà voce tecnica. Nel corso della telecronaca di Italia-Malta ha coniato però il termine ”azione angolare” che ha ripetuto più volte. E non sono mancati incitamenti diretti all’indirizzo di Pirlo e compagni, quasi fosse in panchina con quel ”sì sì sì”, al microfono in occasione del gol di Graziano Pellè. A 76 anni, conclusa l’esperienza con la nazionale irlandese il Trap ha accettato con entusiasmo la nuova avventura da commentatore della Nazionale, che lo ha avuto come commissario tecnico tra il 2001 e il 2004. Trapattoni aveva chiuso la sua carriera agonistica sulla panchina dell’Irlanda, ma nonostante l’eta’ aveva sempre ribadito di sentirsi ancora giovane e di voler allenare ancora. In attesa di una nuova squadra si dedica alla tv. Dopo il goal di Pellè Trapattoni si esibisce in una delle sue metafore più riuscite (e incomprensibili):

Italia-Malta: Trapattoni e la metafora della spugna VIDEO


Italia-Malta: Trapattoni e la metafora della… di superstarz_com

0 commenti per “Italia-Malta: Trapattoni e la metafora della spugna VIDEO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche