Lo sclero di quella che non ha avuto il kebab come lo voleva lei VIDEO

karmas-a-bitch

Succede a volte che di andare al ristorante e non ricevere esattamente quello che si ordina. Succede anche che quando si va a prendere un kebab i cuochi parlino tra di loro nella loro lingua, e poco importa se non la capiamo. Ma se riguardo la prima questione è nel diritto del cliente far notare che qualcosa non va nel menù nel secondo caso difficilmente si potranno contestare le scelte linguistiche del personale senza cadere nel ridicolo. Ma ci sono persone che sono davvero stronze, e che non perdono l’occasione per maltrattare gli altri in virtù di una superiorità (morale? culturale?) che in realtà non hanno. Ed è quello che succede nel video, dove una milfona pretende di dare lezioni di buona educazione a due povere cuoche di un ristorante.

https://youtu.be/HWyUfhoDR2

Ma del resto si capisce che una mamma che ha il problema dei “bambini che non mangiano il cibo di colore verde” (nel senso che non glielo ha insegnato) possa avere davvero poco da dire su come gli altri si debbano comportare. Le due povere disgraziate hanno commesso l’imperdonabile errore di mettere dei peperoni verdi al posto dei peperoni rossi (poco male visto che la differenza è solo il colore). Ma la donna non vuole sentire ragioni e brutalizza il personale del locale. C’è poi il particolare che l’America (quel grande paese che in realtà è un continente con dentro gli USA) è generalmente considerato la terra della seconda possibilità. Per chiunque. Tranne per coloro che urlano che “in America le cose si fanno giuste dalla prima volta” (get it right the first time), e poi sbattono contro la porta perché non riescono a capire che va tirata, non spinta, per aprirla. Ma per fortuna la porta è stata magnanima, e le ha concesso una seconda possibilità. Ben fatto porta.

0 commenti per “Lo sclero di quella che non ha avuto il kebab come lo voleva lei VIDEO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche