La storia della dieta ad energia solare

Le giornate iniziano ad accorciarsi e nascono i primi problemi di approvvigionamento per i Solariani

solariani hong kong - 2

Il mondo delle diete è bello perché è vario, ma la notizia della nuova dieta che sembra iniziare a prendere piede ad Honk Kong supera qualsiasi forma di feticismo alimentare. La notizia la dà il Mirror, che la prende a sua volta da un giornale di cazzari orientali come Oriental Daily News quindi è da prendere davvero con le pinze (anche perché c’è il rischio di scottarsi). A quanto pare ci sono alcune persone che hanno deciso di nutrirsi esclusivamente di raggi solari.

solariani hong kong

 

UN BUON MODO PER RICARICARE LE BATTERIE!1 – Si inizia generalmente con uno spuntino di una decina di secondi ma i più valorosi (ed ingordi) riescono a stare a nutrirsi di energia solare fino al tempo record di 44 minuti. Ma mica da un giorno all’altro, bisogna infatti essere rigorosi e aggiungere 10 secondi di sole in più al giorno, così dopo nove mesi si potrà arrivare a “resistere” quasi tre quarti d’ora, almeno così dice una delle solariane intervistate. A quanto pare non si tratta di abbronzarsi, perché nelle immagini sono tutti protetti da occhiali da sole, mascherine e ombrelli, ma di sostituire le calorie introdotte con il cibo con quelle solari (qualunque cosa siano). Le Solariane sono tutte donne, arrivano sulla riva del fiume al mattino presto (o verso sera) e dopo essersi tolte le scarpe impostano il timer del cellulare per la loro razione quotidiana di energia. Il che farebbe sospettare anche ad un simpatico scherzo. Ma per il Mirror la faccenda è seria e la dieta Solariana potrebbe essere la nuova moda in fatto di diete.

solariani hong kong - 3

0 commenti per “La storia della dieta ad energia solare”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche