L’attivista beccata a fare sesso con il boss della mafia in carcere VIDEO

Gli incontri hot avvenivano nella cella di un noto boss. La ragazza aveva davvero preso sul personale la situazione dell’uomo

boss mafia russa sesso prigione

Quando si pensa alle carceri russe si immaginano trattamenti disumani, una buona dose di brutalità condivisa equamente tra secondini e detenuti e tantissimi tatuaggi come quelli del film La Promessa dell’Assassino. A quanto pare non è così per tutti, se siete un boss della mafia russa potrete avere diritto ad un trattamento di favore. In che cosa consiste? Cella singola, con un bel letto, piccola ma niente a vedere con i tuguri delle celle degli altri detenuti. Eppoi se siete fortunati potrete godere anche di un piccolo extra, diciamo un incentivo per la buona condotta. Quale? L’attivista per i diritti umani che viene a sincerarsi di persona che ve la stiate passando bene. E non crediate che sia una visita fredda, anzi.

IL SUO CORPO A DIFESA DEI DIRITTI UMANI – Prima dimenticavo di dire del pericolo rappresentato dalle ispezioni corporali. La ragazza ripresa dalle telecamere nascoste all’interno di un boss della mafia russa che si vede nel video, tale Larissa Z., si recava spesso in visita alla prigione del distretto di Sverdlovsk. In particolare si intratteneva a lungo con un noto bosso, le guardie (che non sono sceme del tutto) si erano accorte che qualcosa non andava. I colloqui tra i due infatti duravano molto, di più di quelli con gli altri carcerati. La cosa buffa, che si intuisce dal video, è che i due non parlavano affatto. La ragazza infatti preferiva toccare con mano il benessere dell’uomo. In fondo si sa, ci sono sofferenze che le parole non sono in grado di spiegare che emergono solo interpretando il linguaggio del corpo. Quante volte abbiamo sentito di coraggiosi attivisti che si esponevano in prima persona per difendere i diritti umani? Larissa non ha fatto poi molto di eccezionale. In ogni caso pare che le autorità siano soddisfatte, nonostante quello che avviene all’interno dalle prigioni russe non è possibile scappare. E anche il comfort dei detenuti, di alcuni almeno, è molto migliorato.

0 commenti per “L’attivista beccata a fare sesso con il boss della mafia in carcere VIDEO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche