L’erezione dell’uomo col pene bionico

Tempi durissimi per l’uomo cui è stato impiantato un membro bionico

mohammed abad pene bionico - 2

Mohammed Abad ha quarantatré anni e quando aveva sei anni ha perso il pene in un terribile incidente. Per questo motivo molti giornali quando Mohammed ha partecipato alla trasmissione Embarassing Bodies (noto in Italia con il titolo Malattie Imbarazzanti) lo hanno soprannominato The 43 years old virgin. Dopo tutti questi anni senza però da agosto Mohammed Abad può finalmente provare le gioie e i dolori del pene.

Mohammed con una copia del suo pene bionico

Mohammed con una copia del suo pene bionico

NON CHIAMATELO TERMINATOR – Quando aveva sei anni Mohammed è stato investito da una macchina che gli ha schiacciato i genitali e poi lo ha trascinato per qualche centinaio di metri. Come risultato Mohammed Abad si è trovato privato per sempre del pene e dei testicoli. Gli interventi “ricostruttivi” cui è stato sottoposto negli anni (oltre cento) hanno semplicemente ripristinato la funzionalità del canale uretrale in modo da consentirgli di urinare. Ma poco o nulla era stato fatto per poter risolvere i problemi relativi alla sfera sessuale. Qualche mese fa però Mohammed è stato operato da un equipe di chirurghi che ha ricostruito la virilità dell’uomo impiantandogli un vero e proprio pene bionico da sedici centimetri. Durante una serie di oltre 100 operazioni nel corso di tre anni i medici hanno coltivato una porzione della pelle di Mohammed che è stata successivamente adattata intorno al pene “bionico” che è stato infine impiantato al suo posto. Tramite due pompette inserite nei testicoli (anch’essi artificiali) Mohammed sarebbe così stato in grado di procurarsi un’erezione quanto più simile a quella vera. Nel video qui sotto Mohammed ci spiega come funziona.

UN’EREZIONE INFINITA

Uno dei primi inconvenienti capitati a Mohammed dopo l’ultima operazione è stata l’erezione. Direte voi, ma non era quello che voleva? Certo, ma il pover uomo si è dovuto sorbire un’erezione che è durata per quindici giorni. Roba da far impallidire il Viagra. E non pensate che fosse un incidente, no, lo ha fatto in base alle prescrizioni dei medici che gli hanno detto che per poter guarire dall’operazione avrebbe dovuto tenerlo così per due settimane. Al momento Mohammed sta ancora imparando ad usare il suo nuovo gingillo, ma è fiducioso perché se non altro è piacevole al tatto e i medici gli hanno consigliato di continuare a fare pratica. Non è chiaro se da solo o in coppia. Se siete curiosi di vedere come funziona ecco un’animazione della protesi creata da una ditta che produce gli impianti prostetici gonfiabili.

0 commenti per “L’erezione dell’uomo col pene bionico”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche