Ecco come impedire a Facebook di controllarvi

Come evitare che Facebook sappia tutto, ma proprio tutto di quello che facciamo online? Su iOS9 c’è la possibilità di installare app che bloccano gli spioni di Zuckerberg

facebook 6

Facebook ci spia, questo lo sanno tutti anche se in realtà in pochi sanno cosa significa realmente. Perché quello che Facebook sa di noi in realtà siamo noi stessi a dirglielo. Ad esempio quando mettiamo mi piace su una pagina, condividiamo un video o commentiamo una notizia condivisa da un amico. Ma Facebook non tiene solo memoria di quello che facciamo quando siamo dentro il social network ma anche delle nostre abitudini di navigazione nel resto dell’Internet. Ad esempio avete mai notato quanti siti hanno la app di Facebook che vi consente di mettere like alla rispettiva pagina senza dover passare dal social? Ecco a quanto pare a breve potranno essere usati da Facebook per tenere traccia delle nostre navigazioni.

È il pulsante "like" sulle pagine Web a consentire a Facebook di controllarci, lo dice il MIT

È il pulsante “like” sulle pagine Web a consentire a Facebook di controllarci, lo dice il MIT

IN CHE MODO FACEBOOK RIESCE A SAPERE TUTTO DI NOI – A dirlo è il MIT che in questo articolo ci spiega come sarà possibile per il social di Mark Zuckerberg controllare quello che facciamo quando non siamo sul suo social network. Il problema è che Facebook lo verrà a sapere indipendentemente dal fatto che noi clicchiamo o meno sul pulsante like. Insomma sarà sufficiente visitare la pagina con il bottone di Facebook per consentirgli di raccogliere informazioni su di no. Un aspetto questo che naturalmente non piace a molti attivisti della privacy sul Web. In fondo se le informazioni vengono inviate a Facebook anche se noi non clicchiamo “mi piace” mancherebbe una parte fondamentale della transazione riguardanti i nostri dati personali: il nostro esplicito consenso. In forma di like. Ma cosa ci farà Facebook con tutti questi dati su di noi, siamo davvero così importanti? In fondo la maggior parte degli utenti ha poco o nulla da nascondere. Vero, ma il punto è che Zuckerberg userà i dati raccolti per estrapolare un pattern delle nostre abitudini di consumo e quindi per poter vendere spazi pubblicitari “più efficaci”. Insomma se oggi vi stupite che Facebook vi proponga pubblicità che vengono incontro ai vostri gusti nel prossimo futuro la tipizzazione dell’utente ci farà vedere annunci pubblicitari ancora più mirati.

COME FARE PER DIFENDERSI? – Se avete un iPhone sul quale è possibile installare l’ultimo sistema operativo Apple, iOS 9, potrete scaricare app che bloccano i contenuti di navigazione indesiderati su Safari e che funzionano proprio come AdBlock per i browser dei computer. Le diverse App di adblocking saranno in grado di bloccare anche i famigerati pulsanti “like” e “mi piace” in modo da impedire a Facebook di controllarvi. L’altro lato della medaglia è che così rischierete di strozzare tutti quei siti che vivono degli annunci pubblicitari. Qualcuno ha già teorizzato che una diffusione degli adblocker, ovvero dei programmi che bloccano le pubblicità, potrebbe causare un ritorno all’offerta di contenuti la cui visualizzazione sarà possibile solo su abbonamento.

0 commenti per “Ecco come impedire a Facebook di controllarvi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche