Cosa succede se provate a togliervi un tatuaggio da soli

Alcune persone credono che sia sufficiente usare le creme vendute con nei kit fai da te, ma il rischio è quello di farsi davvero male

tatuaggio come si toglie

Un tatuaggio è per sempre, o quasi. Perché anche le decisioni che sembrano destinate a durare per tutta la vostra vita potrebbero sembrarvi sbagliate, dopo qualche anno. E se è vero che ormai un italiano su tre ha un tatuaggio è anche possibile che tra i tatuati ci sia chi rimpiange la scelta di farsi marchiare per tutta la vita. Non me ne vogliono coloro che ritengono che farsi tatuare sia una scelta di vita o una filosofia esistenziale. Sicuramente la loro sarà una scelta consapevole e il problema non li riguarda minimamente. Ci sono però persone che vogliono farsi togliere i tatuaggi e a volte succede che ricorrano a sistemi discutibili.

LE CREME FAI DA TE NON FUNZIONANO, ANZI FANNO MALE – Il problema è che farsi togliere un tatuaggio è un processo molto più complicato che farselo fare. E soprattutto è molto più costoso anche perché necessita di diverse sedute invece che una sola (partendo dal presupposto che sia un tatuaggio di dimensioni ridotte). Ci sono quindi delle ditte che hanno pensato di “venire incontro” ai consumatori mettendo sul mercato delle soluzioni per fare tutto da soli. Non si tratta di rimedi casalinghi a base di carta vetrata e sale ma di veri e propri prodotti chimici che bruciano lo strato superficiale del derma per poter togliere il tatuaggio. Ma per lo stesso motivo per cui non vi farete mai un tatuaggio da soli (a meno che non vi piacciano gli scarabocchi) per quale motivo dovreste rimuovervelo senza l’intervento di un esperto? Eppure c’è qualcuno che lo fa, come questa ragazza intervistata dalla BBC che nel tentativo di togliersi un tatuaggio con il nome dell’ex-fidanzato ha acquistato un kit fai da te che le ha causato un’ustione molto dolorosa e abbastanza profonda.

tatuaggio rimozione casalinga

Il problema è che questi rimedi casalinghi sono a base di acido tricloroacetico che è una sostanza abrasiva che danneggia la cute. Oltre ai problemi igienici di “operare” in un ambiente decisamente poco pulito come potrebbe essere la vostra cameretta o il vostro bagno nel migliore dei casi (ovvero quelli in cui non vi causate un’ustione chimica) il rischio è quello di rovinare lo strato superficiale della pelle e rendere ancora più brutto il vostro indesiderato tatuaggio. Il problema è che queste creme bruciano solo la parte superficiale del derma, facendo una sorta di peeling, ma l’inchiostro del tatuaggio è ad una profondità maggiore.

Tags:

0 commenti per “Cosa succede se provate a togliervi un tatuaggio da soli”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche