La storia della ragazza picchiata e seviziata dai suoi amici per tutta la notte

Storie di ordinaria follia, Summer Gregg è stata torturata per otto ore e ad un certo punto ha pensato di gettarsi dalla finestra dell’appartamento all’ottavo piano per scappare

summer gregg violenze domestiche amici 4

Summer Gregg aveva diciassette anni quando ha scoperto che quelli che credeva fossero i suoi amici in realtà non le volevano così bene come credeva. Una sera infatti la ragazza va a casa di uno di loro dove altri due amici la stavano aspettando per farle la festa. Nel vero senso della parola perché, stando a quanto riporta Daily Mail, il trio di amici l’ha tenuta prigioniera per oltre otto ore sottoponendola ad ogni sorta di sevizie.

Summer Gregg fotografata all'arrivo in ospedale (fonte: metro.co.uk)

Summer Gregg fotografata all’arrivo in ospedale (fonte: metro.co.uk)

UNA NOTTE DA INCUBO A BASE DI VIOLENZE E TORTURE PSICOLOGICHE – In realtà non è che Summer conoscesse i tre (tutti ventenni) così bene, ha detto che aveva conosciuto uno di loro, Jay Blades, perché era un amico del fidanzato mentre gli altri, due James Canning e Amy Gaines, li aveva visti solo un paio di volte. Ma naturalmente in un mondo civile questo non dovrebbe essere un grande problema. Se non che una volta entrata nell’appartamento di Jay il senso di ragno di Summer ha iniziato a pizzicare i tre infatti hanno iniziato a dire cose “strane” a parlare del fatto che il suo fidanzato la tradiva e che loro avevano le prove. Quando, stanca di sentire certe storie Summer ha provato ad andarsene Amy si è alzata in piedi spingendola contro il muro e dicendole che non avrebbe potuto certo lasciarla andare via da sola a quell’ora di notte. Ed è stata proprio Amy a dare il via alla notte di violenze a base di calci, pugni in faccia, sputi e addirittura frustate con il catenaccio di una bicicletta. Un incubo per Summer che ad un certo punto ha anche pensato di buttarsi dalla finestra (l’appartamento di Blades era all’ottavo piano) per tentare di scappare dai suoi aguzzini. La ragazza è stata costretta a mettersi a quattro zampe mentre i tre la chiamavano cagna. Al culmine della violenza e per umiliare meglio la vittima Canning ha iniziato anche ad urinare addosso a Summer.

Summer Gregg oggi (fonte: Metro.co.uk)

Summer Gregg oggi (fonte: Metro.co.uk)

INCASTRATI DAI FILMATI DELLE VIOLENZE – Ad un certo punto sembrava quasi volessero ucciderla ma qualcosa ha fatto cambiare loro idea e hanno chiamato un’ambulanza. Ma anche una volta soccorsa dai paramedici i tre non si sono persi d’animo. Nel tentativo di coprire le loro tracce e nascondere le proprie responsabilità Blades e una quarta persona, una ragazza che non era presente nell’appartamento sono andati al Pronto Soccorso per dire alla Polizia che Summer era stata aggredita da degli sconosciuti mentre camminava per strada. Purtroppo per loro, e per fortuna di Summer, uno degli infermieri ha potuto sentire i due confabulare tra loro e parlare di cancellare i video dagli smartphone e così ha chiamato la polizia. Summer Gregg è rimasta per tre giorni in ospedale prima di poter essere in grado di riprendersi. I tre invece sono stati arrestati e condannati a pene tra i quattro e i cinque anni.

Da sinistra a destra  Amy Gaines, James Canning  e Jay Blades

Da sinistra a destra Amy Gaines, James Canning e Jay Blades

0 commenti per “La storia della ragazza picchiata e seviziata dai suoi amici per tutta la notte”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche