La vera storia della foto del sub nella metro

No, non è a Roma

foto sub metro 5

In queste ore di forte pioggia forse avete visto su Facebook qualche vostro amico, probabilmente romano, che ha condiviso una curiosa foto con un sub, fornito di pinne e maschera, nella metro. Di solito l’immagine è accompagnata con messaggi pronti alla battaglia come “Marino siamo pronti” e frasi dello stesso tono:

foto sub metro

 

foto sub metro 1

 

 

foto sub metro 2

Ma dove è stata scattata la foto? Nella metro di Roma come credono alcuni? E perché il tipo nell’immagine ha la tuta da sub in metro? Scavando un pochino si scopre che la foto è vecchia di qualche mese, ed è diventata un meme dal nome Scuba diver – The playbook, riprendendo una gag del telefilm How i met your mother:

the scuba diver the playbook

 

 

 

Ancora non sappiamo però chi è il sub, dove si trova e perché gira vestito così nella metro. Ebbene, il nome del sub è Klaas Heufer-Umlauf, è un personaggio televisivo tedesco, e nell’immagine si trovava in Ungheria. A far cosa? Sta partecipando a una challenge di una trasmissione televisiva dal nome “Joko gegen Klaas – Das Duell um die Welt”, ovvero “Joko contro Klaas, duello in giro per il mondo”, una trasmissione che somiglia vagamente al nostro Pechino Express in cui i due protagonisti si sfidano a vicenda a fare cose strane, come appunto andare in metro vestiti così, e non solo. Non ci credete ancora? Ecco Klaas ripreso da un’altra angolazione:

foto sub metro 3

 

Confrontate i particolari: la borsa di tela verde del signore seduto vicino a Klaas, il manifesto pubblicitario con l’elefante, i sedili. Ecco, l’allerta meteo a Roma c’è, ma i sub ancora no.

 

Tags:

Autore: Maria Teresa Mura

Sono nata a Roma il 14 dicembre 1970, ho fatto il Classico tanti anni fa, poi la facoltà di Chimica a La Sapienza. Ho lavorato in diversi campi, sono stata per anni coordinatrice capo di Giornalettismo. Ora il mio progetto si chiama Superstarz

0 commenti per “La vera storia della foto del sub nella metro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche