Peeple: il Tripadvisor per le persone

Peeple have the power di recensirti e dare voto alla persona che sei stata anni fa come se la cosa avesse davvero importanza per qualcuno

peeple tripadvisor recensione persone

Finalmente un’App che manderà tutti al manicomio, signore e signori ecco a voi Peeple, l’applicazione per recensire laggente. Frenate gli entusiasmi però Peeple non è ancora disponibile su App Store, ma lo sarà presto: a novembre potrete recensire tutte le persone che conoscete. Senza che loro possano fare nulla.

peeple app tripadvisor persone

POWER TO THE PEEPLE – Quante volte vi è capitato di dover dire, credevo di conoscere tizio ma in realtà con il tempo o scoperto che è una brutta persona? Da oggi, o meglio da quando l’App sarà lanciata, potrete evitare tutte le situazioni spiacevoli semplicemente leggendo (e scrivendo) le recensioni che altri conoscenti di tizio hanno lasciato su di lui. Ed entrare così in una nuova era dei conflitti interpersonali. Eh sì, perché pare che una volta che il vostro nominativo viene inserito su Peeple non era previsto alcun modo per farvi togliere dal database. E nemmeno potrete dire che non vorrete che si parli di voi che sia nel bene o nel male (ma sappiamo tutti che sarà più il secondo che il primo). Ma dopo qualche ora di trolling e di recensioni negative le due creatrici dell’App hanno deciso di introdurre nuove caratteristiche:

Hey Visitors to our page: We hear you loud and clear. 1. You want the option to opt in or opt out.2. You don’t want…

Posted by Peeple on Wednesday, September 30, 2015

Quindi i vostri ex amici, gli ex, i compagni di scuola cui rubavate la merenda, tutti potranno scrivere un piccolo pezzo della vostra vita. E siccome anche Gandhi aveva qualche scheletro nell’armadio che qualcuno continua a tirare fuori state pur certi che ogni singolo aspetto della vostra esistenza che gli altri possono aver visto come negativo, sbagliato o anti-sociale verrà vagliato e recensito.

COME FUNZIONA PEEPLE – Se non siete iscritti a Peeple non rischiate quasi nulla, su di voi verranno visualizzate solo recensioni positive. Se invece fate parte del network le recensioni negative vi verranno notificate privatamente e avrete 48 ore di tempo per risolvere le controversie. Dal “gioco” sono escluse le informazioni che riguardano lo stato di salute dei recensiti e altre amenità. Ma il nocciolo della questione rimane la non richiesta e indebita invasione della privacy delle persone. E un pizzico di morbosità nel voler sapere assolutamente cosa pensano di noi gli altri. Siamo o non siamo nell’era dell’informazione? Allora, avranno pensato Nicole McCullough e Julia Cordray le due ideatrici di Peeeple, anche le persone devono diventare informazione. Non importa se si tratta di spazzatura.

A quanto pare però la Corday ha qualche problema a gestire le recensioni negative che le stanno arrivando sulla pagina Facebook. Karma is a bitch.

E nemmeno sanno tenere a bada i troll che le bullizzano per la loro idea:

Siamo sicuri che Peeple sarà un vero successo, se mai riuscirà a essere finito (il sito ad esempio è down). Ammesso sempre che non sia una raffinata operazione di trolling, come suggerisce qualcuno:

e con una pagina da 400 like che riesce a fare tutto questo casino bisogna solo che fare i complimenti a McCullough e Cordray

Tags:

0 commenti per “Peeple: il Tripadvisor per le persone”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche