Leigh de Vries, la donna che crede di avere un tumore sulla faccia

La colpa è di una malattia chiamata Body Dismorphic Disorder che le fa immaginare di avere il volto completamente sfigurato da un tumore

leigh de vries tumore faccia

La settimana scorsa vi abbiamo deliziato con la storia di Jewel Shuping, una paziente affetta da Body Integrity Identity Disorder che si è fatta accecare dal suo psicologo perché credeva che la sua vera identità fosse quella di una persona cieca. Oggi invece vi presentiamo Leigh de Vries che ci conduce per mano nel mondo del BDD che non sta per strane pratiche erotiche a base di corde e fruste ma per Body Dismorphic Disorder ovvero la dismorfofobia anche se ora si preferisce usare un termine più appropriato: “Imagined Ugliness Sindrome”.

WEARING THE INSIDE OUT – Leigh soffre di BDD da quando aveva una decina d’anni ma al tempo stesso è anche un’artista quindi ha deciso di usare la sua arte per darci uno scorcio di come si vede lei. E delle differenze tra il suo aspetto esteriore e quello che la sua mente immagina che sia. I pazienti affetti da BDD infatti, similmente al caso di Jewel Shuping e dei pazienti effetti da BIID, non sono in grado di vedere alcuni piccoli difetti del loro aspetto per quello che sono (ad esempio un neo) e sono portati a credere di avere invece delle brutture che nessuno può fare a meno di notare. Non si tratta delle normali insicurezze che ciascuno di noi può avere riguardo il suo aspetto, tutti abbiamo qualcosa che non ci piace e tendiamo a esagerarne la bruttezza o l’effetto che fa sulla nostra persona. Ma per chi è affetto da BDD le cose stanno diversamente, perché il difetto viene esagerato a dismisura e finisce per diventare parte integrante della vita della persona al punto da condizionarne l’esistenza. Nel caso di Leigh de Vries la sua malattia l’ha portata a credere di avere un enorme tumore che le sfigura un lato della faccia. Per paura di spaventare le persone Leigh non esce quasi mai di casa. Però Leigh ha deciso di affrontare la sua condizione per spiegare cosa significa vivere la sua vita. Ha quindi dato vita ad un progetto artistico dal titolo emblematico “Exposure, the broken reality” per mettere “a nudo” la percezione distorta che ha di sé.

Grazie all’aiuto di un team di truccatori Leigh ha realizzato una protesi facciale che consente di farci vedere come è il suo mondo interiore. Questo è il risultato:

Mentre questo è il “vero” (per noi) volto dell’arista sudafricana:

Leigh ha ammesso che il progetto artistico, girare per le strade di Manchester con una protesi che le sfigurava il volto e vedere gli sguardi dei passanti le ha fatto comprendere la realtà della sua malattia, ma non solo. Una volta tolta la maschera Leigh ha potuto finalmente vedere sé stessa come la vediamo anche noi.

0 commenti per “Leigh de Vries, la donna che crede di avere un tumore sulla faccia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche