La vera storia del reggiseno che causa il cancro al seno

Più che un consiglio medico quello di Habib Sadegi su Goop sembra uno dei trucchetti usati dai decerebrati di #escile

seno

Di cancro al seno si parla molto in questo periodo, perché ottobre è il mese rosa della prevenzione contro il tumore al seno. Una battaglia che vede impegnate molte stelle del mondo dello spettacolo, in Italia e all’estero. È prevedibile quindi che le dichiarazioni apparse sul sito di Gwyneth Paltrow circa un legame tra l’uso del reggiseno e il cancro al seno. Qualche giorno fa su Goop infatti è apparso un articolo dal titolo “Could There Possibly Be a Link Between Underwire Bras and Breast Cancer??” che non ha mancato di suscitare notevoli polemiche.

goop gwyneth paltrow cancro al seno reggiseno

BRUCIAMO I REGGISENI – Il pezzo naturalmente non è a firma della Paltrow ma di un certo Dr. Habib Sadeghi che secondo la biografia di Goop è da sempre impegnato a integrare i principi della medicina Occidentale con gli insegnamenti della medicina Orientale, oltre naturalmente a numerose competenze riguardo metodi terapeutici “rivoluzionari”. Insomma il buon dottore non è un oncologo, eppure dispensa consigli su come evitare il tumore al seno evitando di indossare il reggiseno. Che secondo quanto ha letto in un libro pubblicato vent’anni fa contribuirebbe ad “avvelenare il seno” perché impedirebbe il drenaggio linfatico, consentendo l’accumularsi di sostanze tossiche. Insomma il reggiseno agendo in modo simile ad un laccio emostatico stringerebbe troppo e quindi provocherebbe il “ristagno” di tutta una serie di elementi nocivi che poi causerebbero l’insorgere della malattia. Certo, non è importante che i reggiseni non siano in grado di stringere i linfonodi né il fatto che siano in grado di operare una pressione così forte da poterlo fare. In fondo la maggior parte delle donne usa il reggiseno, e così anche la maggior parte di coloro che si ammalano di tumore al seno. Il bello è, come si sono affrettati a spiegare un po’ tutti, che il fatto che esista una correlazione non implica un rapporto di causa-effetto. Ed in effetti pare proprio che nemmeno il libro citato come fonte vada più in là del notare l’esistenza di questa correlazione. Anche perché l’idea che il reggiseno causi il cancro non si basa su studi scientifici. Anzi, come spiega Buzzfeed, nel libro non si considerano fattori di rischio scientificamente riconosciuti come la predisposizione genetica, l’essere sovrappeso o la storia familiare. Come se non bastasse c’è invece uno studio (questo sì scientifico) che dimostra che non esiste alcun rapporto di causalità tra l’indossare il reggiseno e il tumore alla mammella. Quindi seguire i consigli del Dottor Sadeghi non salverà nessuna donna dal cancro, anzi con articoli del genere si rischia solo di diffondere paure ingiustificate e di non insegnare le buone pratiche che invece mantengono le persone in salute.

0 commenti per “La vera storia del reggiseno che causa il cancro al seno”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche