Cosa succede davvero se vi mettete l’aglio nelle orecchie?

Con qualche goccia di olio d’oliva e un trito di sedano carote e cipolla avrete un’ottima base per un risotto da preparare direttamente nel vostro padiglione auricolare

aglio nelle orecchie bufala

Visto che Big Pharma ci vuole avvelenare tutti non c’è altra alternativa che ricorrere alla alternativi. Se l’omeopatia e i Fiori di Bach vi sembrano una cosa troppo costosa e da fighetti che non riflettono assolutamente la vostra indole un po’ rustica da appassionato di bricolage non vi resta che rivolgervi al mondo dei rimedi naturali. In fondo se i nostri eroici antenati sono riusciti vivere in perfetta salute fino ai cinquanta o sessant’anni è tutto merito delle piante e dei fiori che raccoglievano nei prati per potersi curare. Ecco quindi che nell’armadietto delle medicine trovano posto prodotti che generalmente siamo abituati a trovare solo nella dispensa o in frigorifero.

aglio orecchie rimedio naturale

CI FACCIAMO DUE SPAGHETTI AGLIO OLIO E PEPERONCINO? – Prendiamo ad esempio l’aglio, le sue proprietà antisettiche e antibatteriche (e pure anti-vampiri e anti-streghe) sono note da sempre. Da qualche tempo sull’Internet c’è chi ha riscoperto il classico rimedio della nonna e suggerisce che creare un soffrittino con una fetta d’aglio e un po’ di olio d’oliva sia un toccasana per curare le infezioni auricolari. A quanto pare è sufficiente colare la “soluzione” agliosa ancora tiepida nell’orecchio malato prima di andare dormire per assicurarsi una pronta guarigione. E un’ottima base per una pasta. Quello che i guru della medicina naturale dicono è che gli antibiotici (che generalmente vengono prescritti dopo una visita medica) non servono a nulla. Molto meglio curarsi da sé, senza sapere con certezza quale sia il vero problema. Ma è vero che l’olio all’aglio cura l’otite? Non risulta ci siano degli studi scientifici a riguardo, esiste invece uno studio che ha esaminato l’efficacia di una soluzione alle erbe (a base di aglio ma con estratti di calendula, verbasco, e erba di San Giovanni). Anche se il campione preso in esame è piuttosto ridotto (solo un centinaio di pazienti) e lo studio precisa che sarà necessario condurre una ricerca su un numero maggiore di pazienti conclude che l’intruglio è in grado di alleviare il dolore. Quello che non si precisa però che se il dolore persiste è necessario consultare il medico perché allora la causa dell’otite potrebbe essere batterica e si rende necessario il ricorso ad un antibiotico. Insomma, l’aglio nelle orecchie non fa male, ma fate attenzione a non sottovalutare il problema, ci sono cose che nemmeno i potentissimi rimedi naturali sono in grado di curare. Ah, e se avete sentito parlare della Coca Cola all’aglio e pensate di usare quella per curarvi, quella è una grandissima bufala.

0 commenti per “Cosa succede davvero se vi mettete l’aglio nelle orecchie?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche