“Stupendo fino a qui”: Alessandra Amoroso canta a Tu sì que Vales e fa piangere Mara Venier VIDEO

Alessandra Amoroso a Tu sì que Vales ha cantato la sua nuova canzone “Stupendo fino a qui”. L’ex concorrente di Amici però è stata anche protagonista di una gag molto divertente. Si è travestita da

alessandra amoroso tu sì que vales stupendo fino a qui

Alessandra Amoroso a Tu sì que Vales ha cantato la sua nuova canzone “Stupendo fino a qui”. L’ex concorrente di Amici però è stata anche protagonista di una gag molto divertente. Si è travestita da concorrente maschio con il nome di Augusto Imperatore e ha cantato “Immobile”, stonando vistosamente e facendo contorcere di disgusto Rudy Zerbi. Ovviamente alla fine la Amoroso si è tolta barba e cappello e ha svelato lo scherzo di fronte al giiudice a bocca aperta. Prima di cantare “Stupendo fino a qui” Alessandra Amoroso ha raccontata di essere emozionata perché è la prima volta che presenta il brano in pubblico, e che da un po’ non si esibiva. Si riferisce ai recenti problemi di salute che l’hanno portata a un intervento alle corde vocali. Tutto risolto. Alessandra canta così bene da far piangere Mara Venier.

 

“Stupendo fino a qui”: Alessandra Amoroso canta a Tu sì que Vales e fa piangere Mara Venier VIDEO

 

“Stupendo fino a qui”: il testo della nuova canzone di Alessandra Amoroso

Probabilmente chiara come il sole
La mia tendenza alla continuità
Contraria a tutte le tue aspettative
Sto qua
Tu vuoi una rosa che non abbia spine
Ma non è questa la normalità
Ci si innamora di una imperfezione
Io resto qua
Per te sarò sbagliata
Ma resto qua

Vivo ogni secondo come l’ultimo secondo
Credo in poche cose ma ci credo fino in fondo
Amo irresponsabilmente tanto che non riesco a smettere
Sinceramente
Io rivoglio tutto, i passi falsi e litigare
Fari di una macchina la casa in cui abitare
Stringerti ed avere la certezza che ti sto per perdere
Un’altra volta
Stupendo fino a qui
Stupendo fino a qui

Probabilmente non c’è più confine
Ogni bugia diventa verità
Un compleanno senza candeline
Io resto qua
Lo so sono sbagliata
Ma resto qua
Vivo ogni secondo come l’ultimo secondo
Credo in poche cose ma ci credo fino in fondo
Amo irresponsabilmente tanto che non riesco a smettere
Sinceramente
Io rivoglio tutto, i passi falsi e litigare
Fari di una macchina la casa in cui abitare
Stringerti ed avere la certezza che ti sto per perdere
Un’altra volta
Stupendo fino a qui
Stupendo fino a qui

Io rivoglio tutto i giorni i sogni a ricucire
Fari di una macchina la casa in cui abitare
Stringerti ed avere la certezza che ti sto per perdere
Un’altra volta
Stupendo fino a qui
Stupendo fino a qui
L’ultima volta
Stupendo fino a qui

 

ALESSANDRA AMOROSO: L’ANNUNCIO DELL’INTERVENTO ALLE CORDE VOCALI – Alessandra Amoroso annunciava con un video su Facebook di avere due noduli alle corde vocali e di essere costretta a subire un intervento per rimuoverli:

“Sono qui per dirvi che sarei dovuta stare due settimane in Messico, ne ho fatta una sola perché avevo un po’ di problemi con la voce. Sono andata a fare dei controlli lì e mi hanno detto che era meglio operarsi… ma non è niente di che! Io aspetto il vostro in bocca al lupo perché lo voglio, però state sereni, io sono molto serena, sono contenta perché ritornerò più forte che mai! Vi abbraccio fortissimo!”

“Sono qui per dirvi che sarei dovuta stare due settimane in Messico, ne ho fatta una sola perché avevo un po’ di problemi con la voce. Sono andata a fare dei controlli lì e mi hanno detto che era meglio operarsi… ma non è niente di che! Io aspetto il vostro in bocca al lupo perché lo voglio, però state sereni, io sono molto serena, sono contenta perché ritornerò più forte che mai! Vi abbraccio fortissimo!”

Posted by Alessandra Amoroso on Martedì 28 luglio 2015

Tags:

Autore: Anna Maria Usai

Ho 20 anni, studio e partecipo a Superstaz: la mia arma segreta sono i test!

0 commenti per ““Stupendo fino a qui”: Alessandra Amoroso canta a Tu sì que Vales e fa piangere Mara Venier VIDEO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche