L’astronauta che suona Amazing Grace con la cornamusa sulla Stazione Spaziale

Kjell Lindgren è il primo uomo a suonare la cornamusa nello spazio, ma la musica ha sempre accompagnato l’esplorazione spaziale

amazing grace spazio iss cornamusa

Come suona la cornamusa nello spazio? Esattamente come sulla terra, solo che è molto più difficile da suonare. Lo vediamo in questo video girato sulla Stazione Spaziale Internazionale dove l’astronauta Kjell Lindgren imbraccia una cornamusa speciale fatta in plastica per intonare Amazing Grace per commemorare il ricordo di Victor Hurst, uno scienziato del programma spaziale scomparso di recente mentre l’equipaggio della missione numero 45 è ancora in orbita intorno alla Terra.

MUSICA DALLO SPAZIO – Lindgren è il primo uomo ad aver suonato la cornamusa nello spazio, ma quali altri strumenti sono stati portati e suonati in orbita? Impossibile non pensare alla performance dell’astronauta canadese Chris Hadfield  che nel 2011 ha cantato Space Oddity di David Bowie all’interno della ISS. Hadfield si accompagnava con una chitarra appositamente creata per la sua missione sulla Stazione Spaziale.

Sempre dalla ISS Hadfield aveva dato vita ad un concerto spazio-terra insieme ai canadesi Barenaked Ladies

Ma la storia dell’esplorazione spaziale è sempre andata di pari passo con la musica. Musica che abbiamo spedito da Terra nello spazio profondo e impressi nel famoso Golden Record lanciato a bordo della sonda Voyager 1. Ma qual è stata la prima canzone suonata nello spazio? Dobbiamo tornare indietro di parecchi anni, agli albori dell’era spaziale. Il 16 dicembre 1965 gli astronauti di Gemini 6 Walter M. Schirra Jr. e Thomas P. Stafford si apprestavano a tornare sulla Terra e come sorpresa a chi li aspettava hanno suonato Jingle Bells con un’armonica a bocca e delle campanelle. La cosa divertente è che i due architettarono uno simpatico scherzetto dicendo di aver avvistato un “oggetto non identificato in movimento da Nord a Sud” il cui pilota “con una tuta rossa” cercava di comunicare con la navicella spaziale.

Anche sulla Mir gli strumenti musicali non erano una cosa rara, venivano utilizzati dai cosmonauti per passare il tempo libero all’interno della stazione spaziale sovietica. Proprio il nostro Chris Hadfield di poco sopra fu uno dei protagonisti di un divertente siparietto musicale. Il 12 novembre 1995, Hadfield fu ospite della MIR e suonò la chitarra (una chitarra elettrica pieghevole che si era fatto costruire per l’occasione) insieme all’astronauta dell’ESA Thoma Reiter. Il repertorio? Beatles e musiche tradizionali russe.

Sulla ISS gli strumenti vengono trasportati con più facilità, l’unico accorgimento riguarda la sicurezza, quindi non tutto più salire lassù ma solo quello che è abbastanza sicuro da non costituire un pericolo per gli astronauti. In ogni caso non sempre serve uno strumento vero, ecco cosa si sono inventati qualche tempo fa a bordo della ISS, un Didgeridoo elettrico

0 commenti per “L’astronauta che suona Amazing Grace con la cornamusa sulla Stazione Spaziale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche