Il bambino che dona tutti i suoi risparmi alla moschea colpita da vandalismo dopo gli attentati di Parigi

Moschea

Lunedì mattina, dopo gli attacchi terroristici a Parigi, una moschea a Pflugerville, in Texas, è stata colpita e danneggiata dai vandali. Il centro Islamico di Pflugerville è stata ricoperta da feci e pagine strappate del Corano. La polizia ha detto a Buzzfeed che stanno investigando sul caso come un crimine d’odio. “Non abbiamo mai visto niente del genere prima. Non siamo sicuri della ragione per cui hanno fatto questo. Non abbiamo abbastanza informazioni. Non ci sono ne video ne altri indizi. I nostri detective ci stanno lavorando, stiamo cercando di scoprire chi potrebbe aver fatto questo”.

SuperstarzGallery clicca per ingrandire le immagini

Faisal Naeem, veniva intervistato dai media locali fuori dall’edificio, quando ha notato un bambino e sua madre che guardavano verso la moschea. “Ho pensato che stessero solo curiosando. Non siamo a New York, quindi quando le persone vedono telecamere si fermano a guardare cosa sta succedendo” ha detto. “Ma appena ho finito l’intervista, il bambino è venuto da me e mi ha dato venti dollari”. Il bambino si chiama Jack Swanson ed ha solo sette anni. Ma nonostante la sua piccola età il bambino ha un grande cuore ed ha voluto donare tutti i suoi risparmi del salvadanaio alla moschea. “Stavamo parlando di quello che era successo alla sua chiesa e si era davvero arrabbiato e avevamo avuto una bella conversazione su quanto fossero importanti le chiese di ognuno” ha detto la mamma Laura Swanson. “È disgustoso quello che è successo. Non importa quello in cui credi tu, io o chiunque, ogni religione è importante.”

Autore: Noemi Usai

Sono nata a Roma ho 21 anni e studio canto. E collaboro a Superstarz!

0 commenti per “Il bambino che dona tutti i suoi risparmi alla moschea colpita da vandalismo dopo gli attentati di Parigi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche