Dog Pants, come un meme diventa una notizia

Dal momento che nessuno riesce a dare una risposta convincente allora forse è meglio chiedersi se i pantaloni sono blu o dorati

dog pants meme pantaloni cane - 1

Se c’è una cosa incredibile dell’Internets è la possibilità di usare la potenza di calcolo di milioni di computer per rispondere a domande di importanza fondamentale per l’umanità come ad esempio il vestito è blu e nero o bianco e oro? La carta igienica va messa nel porta rotolo in modo che la carta penda dalla parte del muro o all’esterno? Dov’è il panda? In questa fine 2015 nei tubi dell’Interwebs si sta creando un ingorgo di proporzioni epocali a causa di un altro quesito altrettanto decisivo: i pantaloni dei cani.

dog pants meme pantaloni cane - 1

Credits: Utopian Raspberry via Facebook.com

 

WHO LET THE DOGS OUT? – Come saprete benissimo è assolutamente vietato da tutte le regole e convenzioni internazionali vestire gli animali domestici, la tentazione è forte perché sanno essere davvero pucciosissimi e lollosini ma dovete resistere ad ogni costo. Non importa quanto bene i costume da Yoda stia addosso al vostro San Bernardo. Altra tradizione di questo periodo è di partecipare al dibattito sui botti di Capodanno. Anche qui le opzioni sono solo e soltanto due: scoppiare i cani per salvare un petardo, o salvare i cani evitando di scoppiare i raudi (rinuncia assai difficile). Si spiega così – forse – il meme del momento, ovvero dog pants. Ancora una volta la domanda è piuttosto semplice, se un cane dovesse indossare i pantaloni lo farebbe solo sulle zampe posteriori o anche su quelle anteriori? In fondo i pantaloni sono fatti per infilarci le gambe, e un cane ne ha quattro. La foto è stata postata inizialmente sull’Internet dalla pagina Facebook Utopian Raspberry e poi, seguendo il percorso ciclico dei manufatti della Rete è finita su Reddit, è rimbalzata su Twitter

 

ed è stata macinata da Facebook per poi essere sputata sulle pagine dei principali giornali. E qui si vede l’unico vero potere della Rete: quello di creare dei trend che gli astuti redattori in contatto con le profondità del Deep Web captano con le loro mega antenne dislocate sulla superficie dell’Internet per fare diventare un divertissement internettiano una notizia degna di raffinate analisi filosofiche.

ON THE INTERNET, NOBODY KNOWS YOU’RE A DOG – Pensate che ad occuparsi della vicenda dei dog pants è stato anche il serissimo Washington Post che lo ha definito il meme che ci meritiamo per il 2015. Perché come spiega The Atlantic è possibile avere una discussione razionale, di linguistica addirittura, sul problema. È davvero corretto chiamare i pantaloni per cani “pantaloni”? In fondo un cane ha zampe, non gambe, di conseguenza quelli che indossa non sono nemmeno pantaloni. Messa in questi termini la questione non avrebbe nemmeno ragione d’esistere. In fondo qualcuno – a parte le signore ingioiellate alla prima della Scala o David Crockett – si è mai chiesto come si debba vestire in modo appropriato (dal punto di vista delle volpi) una pelliccia animale? Sicuramente non come un cappotto.

dog pants meme pantaloni cane - 2

Per capire meglio la questione allora spostiamoci a osservare tutte le possibili variazioni sul tema e declinazioni del “come dovrebbe il dato animale vestire l’abbigliamento umano“, che è la proposta di Mashable.

dog pants meme pantaloni cane - 3

Fonte: Mashable.com via Twitter.com

E se in realtà fossero stati proprio i cani a far bloccare l’Internet di fine anno?

dog pants meme pantaloni cane - 4

0 commenti per “Dog Pants, come un meme diventa una notizia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche