L’uomo fermato per l’omicidio di Ashley Olsen

Sarebbe stata decisiva la prova del Dna, ma era stato anche filmato con la 35enne americana la sera della sua morte

ashley olsen omicidio firenze - 2

La polizia ha fermato un uomo, nell’ambito delle indagini sulla morte di Ashley Olsen, la 35enne americana uccisa nella sua casa dell’Oltrarno fiorentino. Il fermo è stato disposto dalla procura di Firenze. L’accusa è di omicidio aggravato. La polizia ha eseguito un decreto di fermo disposto dalla procura di Firenze nei confronti dell’uomo per omicidio aggravato ai danni di Ashley Olsen. I particolari saranno resi noti in una conferenza stampa fissata alle 10:00 di giovedì 14 alla procura di Firenze. L’uomo fermato sarebbe un africano, probabilmente senegalese, attorno ai 25 anni. Potrebbe essere lui la persona sulla quale si erano concentrate le attenzioni degli investigatori anche attraverso le immagini delle telecamere di sicurezza e alcune testimonianze: un uomo già conosciuto dalle forze dell’ordine per questioni legate ala droga e che Ashley Olsen, la ragazza uccisa, aveva avuto modo di frequentare.

 

ashley olsen uomo fermato omicidio 1

ASHLEY OLSEN: LA PROVA DEL DNA – Sarebbe arrivata dall’esame del Dna la risposta che ha fatto scattare il fermo per l’uomo accusato dell’omicidio di Ashley Olsen. Gli investigatori, arrivati sulle sue tracce grazie alle immagini delle telecamere di sicurezza, stavano aspettando l’esito dell’esame scientifico per dare concretezza ai sospetti. Le telecamere avrebbero ripreso l’uomo e Ashley al mattino di venerdì scorso, il giorno prima del ritrovamento del cadavere. Testimonianze dicono che l’americana ha lasciato il locale ‘Montecarla’, dove aveva trascorso parte della notte, a tarda ora.

ASHLEY OLSEN: LA PISTA DELLE TELECAMERE – Il Corriere Fiorentino spiega qual è stato il ruolo dei filmati acquisiti dalle telecamere presenti nella via in cui abitava Ashley Olsen:

Sono le 7,32 quando la telecamera riprende il passaggio di lei e di un ragazzo: secondo gli investigatori è il suo assassino. Adesso, grazie al lavoro fatto dagli investigatori su tutti i filmati recuperati, è stato dato un nome a quel giovane che venerdì mattina è salito a casa con lei e che nei fotogrammi appariva solo come una sagoma senza volto e senza identità. Si tratterebbe di un conoscente di Ashley, un uomo di origine africana, conosciuto dalle forze dell’ordine nell’ambiente della droga, che lei aveva già avuto modo di frequentare. I due potrebbero essersi incontrati nelle prime ore di venerdì, dopo che Ashley ha lasciato le amiche al Montecarla, il locale di via dei Bardi in cui ha trascorso quasi tutta la notte. Le indagini dovranno anche appurare il movente dell’omicidio.

ashley olsen uomo fermato omicidio

0 commenti per “L’uomo fermato per l’omicidio di Ashley Olsen”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche