Il Moige e Don Mazzi contro 50 sfumature di grigio

Don Mazzi chiede la messa in onda di film a tema biblico, la Passione di Cristo di Mel Gibson non è niente male, dicono le comunità BDSM italiane

50 sfumature di grigio canale 5 - 2

Tempo di Family Day, tempo di coprire le gambe dei tavoli come si faceva nell’Inghilterra vittoriana per non provocare pensieri impuri non si sa mai qualcosa possa turbare i sogni degli italiani. Oppure che a certi mariti venga in mente di soddisfare certi desideri con le proprie mogli e non con le professioniste dell’amore sulla cui esistenza la comunità cristiana è spesso disposta a chiudere più di un occhio. Questa volta tocca a quella noia infinita che è la versione cinematografica di 50 sfumature di grigio che a quanto pare andrà in onda questa sera su Canale 5. Esatto, la rete dove la splendida maitresse Barbara D’Urso appare ogni domenica pomeriggio circonfusa di luce divina come la Madonna di Fatima.

50 sfumature di grigio canale 5 - 1

MINORI TELEVISIVAMENTE VIOLATI – Ad aprire le danze è stato il Moige, quell’associazione di genitori che se fosse per loro in tv dovrebbero essere trasmesse solo repliche di Heidi (ma senza la signorina Rottermeier). Secondo Elisabetta Scala, responsabile dell’Osservatorio Media del Moige la decisione di trasmettere il film in prima serata è una

scelta eticamente scorretta quella di Mediaset, decisamente lesiva per i minori che vengono televisivamente violati da una programmazione tv non adatta a loro, domani sera su canale 5 con la messa in onda del film “50 sfumature di grigio”. Questa non è una televisione capace di esprimere rispetto verso le famiglie che credono nel valore sociale e culturale della tv che utilizza concessioni pubbliche.Chiediamo alle aziende inserzioniste di ritirare gli spot da programmi lesivi e irrispettosi dei minori.

Insomma dopo la storia dei pedofili che stuprano i nostri figli con il mouse ecco i bambini televisivamente violati da un film del quale nemmeno i loro genitori – potere del medium televisivo – possono impedirne la visione. Per l’occasione infatti 50 sfumature di grigio verrà trasmesso a reti unificate su tutti i 999 canali del digitale terrestre. Poi è arrivato Don Mazzi, che dalla Comunità Exodus dove ospita Fabrizio Corona, ha fatto sapere di essere molto dispiaciuto per la decisione di mandare in onda il film. Sarebbe molto carino mandare invece in onda una pellicola a tema biblico, un po’ per placare gli animi in vista del Family Day. Un po’ per evitare che a qualcuno venga in mente di provare una posizione nuova.

In questo momento i minori hanno bisogno di ben altro, mi sembra un’iniziativa inopportuna. In un momento come questo, con le piazze ‘effervescenti’, dibattiti infiniti e polemiche, forse sarebbe stato il caso di programmare un altro film. Non dico ‘la Bibbia’, ma almeno non una pellicola di questo tipo, in prima serata per giunta. Certo probabilmente gli ascolti saranno molto alti, ma non dovrebbe essere questo il primo obiettivo di una televisione.

Il richiamo al tema degli ascolti (in fondo Don Mazzi è uno che in TV non va mai nei programmi che hanno come obiettivo quello di fare ascolti) ci fa capire quando poco Don Mazzi capisca non solo della televisione commerciale ma anche della nostra società. Oh insomma, manco avessero mandato in onda I segreti di Brockeback Mountain. Poi per il fatto che si vedano più scene di sesso al Grande Fratello che in questo film che – a quanto pare – verrà trasmesso anche in versione tagliata la cosa non sembra destare troppo scalpore. Forse è quello il “ben altro” di cui hanno bisogno i minori al giorno d’oggi? Per fortuna che se uno vuole vedere un po’ di masochismo in TV ha modo di farsi violare televisivamente lo stesso

Ma forse è il vero problema è che alla fine Anastasia e Steele non si sposano. Altrimenti il film andrebbe benissimo per una prima serata in vista del Family Day. Sarebbe quasi una classica storia di violenza all’interno della famiglia naturale. E si potrebbe chiamare Sposati e sii sottomessa. OH WAIT

Un commento per “Il Moige e Don Mazzi contro 50 sfumature di grigio”

  1. massimo scrive:

    E cosa c’ entra la foto del film ” la passione di Cristo” con l’ articolo? Se quello che penso io dovreste solo vergognarvi. e tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche