“Non è trasgressione fare una gang bang con dodici neri”

Valentina Nappi intervistata su Libero racconta la sua visione della vita e del sesso

valentina nappi

Valentina Nappi su Libero intervistata da Alessandro Milan racconta la sua visione della vita e del sesso. Si schiera con le unioni civili e le adozioni per i gay, sogna un futuro comunista, considera i partecipanti al Family day non intelligenti. E spiega la sua vita da pornostar

Dimmi allora che pensi del “bunga bunga”di Berlusconi.
«Ci deve far vergognare. Ti rimando al mio video: “La do a tutti tranne che al capo”».

La do a tutti, TRANNE CHE AL CAPO! from ValentinaNappi on Vimeo.

La Nappi spiega il suo concetto di “figa libera”:

Il video è in rete, Youtube l’ha rimosso masi trova facilmente. Dura 14 secondi, ci sei tu in costume che dici appunto questa frase. Stop. Cos’è, un invito alle donne a darla il più possibile, anche gratis, ma non al potente di turno?
«Direi solo gratis.Quelle che la danno per interesse hanno tutto il mio disprezzo. Quanto alle meretrici,non sono proibizionista ma dovrebbero metterci la faccia e praticare prezzi accessibili anche all’operaio, altrimenti nella migliore delle ipotesi sono usuraie che sfruttano la frustrazione sessuale maschile. Ad ogni modo mi fa schifo che una possa avvantaggiarsi socialmente, economicamente o nella carriera per il semplice fatto che ha la figa».

Parliamo del tuo lavoro: una pornostar sul set fa finta di provare piacere?
«Imaschi secondo te godono davvero? E se i maschi godono davvero, perché le femmine non dovrebbero? La tua domanda è evidentemente sessista».

Non è sessista. D’altronde pesco da una tua vecchia intervista: “le donne che fingono l’orgasmo dovrebbero essere segnalate in una qualche lista pubblica!”.
«Vuol dire che il fatto che fingano è un problema.È un po’ come la gente che ricorre all’adulazione, credendo di non far nulla di male ma alla lunga producendo più infelicità che felicità».

Ma la parte più interessante dell’intervista è quella in cui Milan le ricorda lo scontro con Massimo Boldi e la sua risposta al vetriolo sulla gang bang con dodici neri. Valentina Nappi spiega anche cosa pensa della trasgressione. Non è coerenza con le proprie scelte di vita. Quindi per lei, che ha scelto di fare la pornostar, la famosa gangbang non è trasgressione:

Massimo Boldi ti chiese: “Ma perché una ragazza bella come te fa porno?” e tu: “Per avere la possibilità di fare gang bang con dodici neri”. Al di là delle battute,mi dici davvero perché lo fai?
«L’ho spiegato varie volte e quel tweet è in un certo senso una sintesi. Se preferisci che ti dia un’altra risposta, che magari non metta in crisi la tua visione del mondo, scrivitela da solo».

Nella mia domanda non c’era alcun giudizio morale. Ma come a me chiedono perché faccio il giornalista e rispondo, tu spiegami perché fai la pornostar.
«Perché ti dà possibilità di esplorare, ricercare, approfondire, anche grazie al rapporto con la cinepresa, che altrimenti non avresti».

Cosa significa trasgressione per te?
«È una cosa negativa.È una forma di incoerenza.Io sono per la coerenza col proprio punto di vista e se si è coerenti non si trasgredisce».

E infine le solite domande sui rischi di fare l’attrice hard, da quelli sanitari a quello di non aver voglia di fare sesso nella vita reale:

Mettiamo che giri sul set per otto ore, poi vai a casa e contempli l’idea di fare ancora sesso?
«Ci sono tanti modi di fare sesso. Al pilota di Formula 1 capiterà anche di guidare un’utilitaria in città o di fare una tranquilla gita fuori porta».

Hai fatto casting pubblici per pornoattori ma non hai ottenuto grandi risultati: significa che non sappiamo più fare sesso?
«Forse manca soprattutto chi prenda seriamente il mestiere di pornoattore».

Dimmi allora una caratteristica imprescindibile per fare il pornoattore.
«La più importante è la testardaggine nel migliorarsi.Il pornoattore deve essere un po’ come un maestro di sushi o come un qualsiasi artigiano che lavori con la gestualità: deve provare e riprovare, vedere cosa viene fuori, modificare un po’ i particolari, cercare allo stesso tempo l’eleganza e la potenza dell’immagine trasmessa».

Il porno e la paura di contrarre malattie.Quanto ci pensi?
«È ben noto che la gente sopravvaluta certi rischi e ne sottovaluta altri. Ad esempio, il rischio rappresentato dagli attentati terroristici è enormemente amplificato dalla percezione collettiva,mentre quello degli incidenti stradali è molto sottovalutato. Ecco: il rischio di contrarre l’hiv per un pornoattore è prossimo allo zero».

Con quelle acrobazie sul set, problemi fisici ne hai?
«Nessuno».
Già, sei giovane. Pratica sessuale preferita sul set e in privato?
«Non ho pratiche preferite. Sono un po’ come un cuoco: mi piacciono tutte le materie prime, poi tutto dipende dal “come”, non dal “che”».

VALENTINA NAPPI, MASSIMO BOLDI E LA GANG BANG CON 12 NERI – Valentina Nappi non le manda certo a dire, e fa anche bene. La pornostar che vorrebbe che la sua figa fosse patrimonio nazionale (cit.) ha risposto in modo inequivocabile a Massimo Boldi che le chiedeva perché facesse l’attrice hard:

Guarda il botta e risposta tra Valentina Nappi e Massimo Boldi

 

 

valentina nappi massimo boldi

Guarda le foto di Valentina Nappi

SuperstarzGallery clicca per ingrandire le immagini

E a Selvaggia Lucarelli non sfugge l’episodio divertente, che commenta così: “L’immensa Valentina Nappi spiega con semplicità e tatto a Massimo Boldi perché ha deciso di fare la pornostar”.

Forse a chi commenta “che finezza” nei commenti andrebbe ricordato che non c’è un solo motivo per cui equivalga la disequazione pornostar diverso da ragazza acqua e sapone. Eppure Valentina era stata chiarissima nel spiegarlo!

CHI È VALENTINA NAPPI? – Valentina Nappi è una pornostar italiana che spesso fa parlare di sé grazie ai commenti provocatori con cui riempie la propria pagina Facebook . Ecco Un esempio:

Quelli che si presentano via email precisando: “non sono un pervertito/maniaco”, non hanno capito che sono proprio in cerca di pervertiti.

Al momento ha allietato i vostri lunedì con uno status in cui annuncia che è possibile trovare i suoi primi video come pornostar su Clips4Sale.

Se volete vedere i miei primi esperimenti di ripresa con un aspirante pornoattore, cercateli su Clip4sale con il codice: 78709.

Che aspetti? Tanto lo sappiamo già che sei subito corso a vederli, a quell’aria da santarellino non abbocca nessuno. Ma Valentina Nappi non è solo una pornostar: come abbiamo già accennato, ama far parlare di sé in maniera raffinata e i suoi scritti sul blog Micromega lo dimostrano.

 

Leggi anche Valentina Nappi: le prime riprese da pornostar su Clips4sale

Tags:

0 commenti per ““Non è trasgressione fare una gang bang con dodici neri””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *