Il primo amore di Enrico Ruggeri? Il Punk

Il vero Mistero di Sanremo: la presenza costante di Enrico Ruggeri

enrico ruggeri il primo amore non si scorda mai sanremo 2016 testo - 1

Vi siete accorti che a Sanremo ci sarà anche Enrico Ruggeri? Se non ve ne siete accorti è perché Ruggeri è uno dei cantanti che ha preso parte a più edizioni del Festival della Canzone Italiana e quindi forse l’avete scambiato per una scenografia ma Enrico quest’anno festeggia la decima partecipazione e 36 anni di frequentazione del Festival (con due vittorie). La prima partecipazione di Ruggeri al festivalone risale infatti al 1980; all’epoca era con i Decibel e cantava Contessa.

IL GUSTO VERO DI SANREMO – È passato tanto tempo da quanto Ruggeri cantava di essere stato punk prima di noi e senza dubbio la vita lo ha trasformato. La canzone, dice chi l’ha sentita è “elettronica e punk” e allora forse è vero che il primo amore di Ruggeri non si scorda mai. Non è da tutti infatti vincere il Festival cantando Mistero e trovarsi poi a condurre l’omonimo programma trash alla ricerca di nani armati d’ascia. L’Internet non dimentica e nemmeno Ruggeri che ci ricorda però che ora siamo diversi e che quindi ha il diritto non essere uguale a sé stesso.

È passato il tempo, ci ha scavato dentro
La vita che ci ha trasformato
Il mondo è cambiato da allora
Ma ricordo ancora tutti i giorni persi
Adesso che siamo diversi
E niente sappiamo di noi io non dimentico
Non ti dimentico
Il primo amore non si scorda mai

Ma cos’è che non si scorda mai? Il primo amore naturalmente, giusto per passare dal gusto vero della vita dell’Averna (che ci ha trasformato)  direttamente ai Baci Perugina.

Non è stato spento quel profumo intenso
Parole, vestiti, canzoni
E certe emozioni rapite
Lungo le salite dentro a questo viaggio
E ancora mi fanno coraggio
Parole lasciate da te che non dimentico
Non ti dimentico
Il primo amore non si scorda mai

Ecco che inizia a raccontarci la vita, un po’ come fa Noemi con la sua borsa magica.

Siamo il prodotto di gioia e dolore
Di segni che lascia la vita
Figli di sogni segreti perduti nel vento
Innamorati di giorni d’amore
Magari nemmeno vissuti
Nella memoria trasfigurati al sole
Come noi
Corre forte il tempo e ogni sentimento
È nato da quello che è stato
È già diventato una spina
Tutto come prima ma su nuove sponde
Si nuota passando le onde
E niente sappiamo di noi ma non dimentico
Non ti dimentico
Il primo amore non si scorda mai

Ruggeri dice che Sanremo è antropologicamente interessante, ed ecco che da bravo antropologo ci svela che siamo il prodotto di antiche passioni. E sarebbe antropologicamente interessante sapere perché quest’anno Ruggeri ha scelto di portare, al Festival della Canzone d’Amore di Sanremo, una canzone d’amore come tante altre.

Siamo il prodotto di antiche passioni
Che ci hanno svelato la vita
Figli di spine segrete perdute nel vento
Innamorati di certi sapori
Magari nemmeno vissuti
Nella memoria trasfigurati al sole
Come noi
Siamo il prodotto di gioia e dolore
Di segni che lascia la vita
Figli di sogni segreti perduti nel vento
Innamorati di giorni d’amore
Magari nemmeno vissuti
Nella memoria trasfigurati al sole
Come noi
Ma il primo amore non si scorda mai

0 commenti per “Il primo amore di Enrico Ruggeri? Il Punk”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche