Il “tacci sua” di Sabrina Ferilli a Virginia Raffaele

Ovvero come Sabrina Ferilli ha preso l’imitazione a Sanremo di Virginia Raffaele

virginia raffaele sabrina ferilli sanremo 1

“Credevo di essere a casa e invece ho acceso la tv ed ho scoperto di essere a Sanremo, di essere ritornata sul quel magico palco che mi accolse già alcuni anni fa. Ieri ero al fianco di Carlo Conti. Mi sono molto divertita, Virginia Raffaele é straordinaria, la numero uno! Intelligente, acuta, bella. Taccisua!”. Lo ha detto Sabrina Ferilli commentando la divertente performance della comica Virginia Raffaele, che nel corso della prima serata della 66esima edizione del Festival di Sanremo ha dedicato tutti i suoi interventi all’imitazione dell’attrice romana, che aveva calcato il palco dell’Ariston al fianco di Pippo Baudo nel 1996. Anche la Raffaele conferma:

“Sabrina Ferilli mi ha mandato un messaggio. E’ stata concisa e nel suo stile”. Virginia Raffaele rivela che l’attrice romana lo ha contattata dopo la sua imitazione di ieri. “Mi ha scritto ‘mortacci sua’ con i cuoricini. So cosa vuol dire. E’ nel suo linguaggio, una roba bella”. Tutte le sere piu’ personaggi? “Vediamo quanto mi regge la faccia. Stamattina sembro una rana”. E Conti aggiunge: “Il gioco lo abbiamo svelato, ogni sera avremo una eccellenza italiana”

VIRGINIA RAFFAELE IMITA SABRINA FERILLI A SANREMO 2016 – Virginia Raffaele sceglie Sabrina Ferilli per la sua prima apparizione e la sua prima imitazione a Sanremo 2016. La Ferilli entra sulle note della colonna sonora de La Grande Bellezza. La Raffaele ha punzecchiato qua e là sui temi caldi di questa edizione. La polemica su Elton John, accusato dalla destra di essere uno spottone per l’utero in affitto, nomina il DDL Cirinnà, sfotte la Ferilli, a cui una volta dicevano bona, e ora dicono solo bonasera. Fantastica la battuta sui Pooh.

Virginia Raffaele imita Sabrina Ferilli a Sanremo 2016 -VIDEO


Virginia Raffaele imita Sabrina Ferilli a… di superstarz_com

“Sanremo è rassicurante: è rimasto tutto fermo rispetto a quando ce so’ stata nel ’96… Ho ritrovato la platea ferma da allora, a parte la dirigenza, nun se sa mai. Ho sempre detto che se vuoi cambiare il paese devi riformare l’Ariston, non il Senato”. Virginia Raffaele entra in scena sul palco di Sanremo nei panni di Sabrina Ferilli e, accentuando l’accento romano, scherza con Carlo Conti sull’attualità. Inevitabile un riferimento alla polemica su Elton John: “E basta co’ ‘sto Elton John, dicono che è uno spot per gli omosessuali… E quando ce stanno i Pohh che è? ‘Na marchetta per l’Inps?”

Virginia Raffaele non ha imitato Belen. Una frecciatina dopo le polemiche?

So che sulle ultime imitazioni si è un po’ stranita, però lei è molto furba e molto ironica e cavalca le situazioni. Credo che, come tutti i personaggi che imito, su qualcosa abbia storto il naso, su altre cose un po’ ha giocato.

Così Virginia Raffaele, l’attrice e comica che calcherà il palco di Sanremo, ha parlato su Chi di Belen Rodriguez, una delle vittime delle sue parodie, sicuramente tra le sue preferite. Sul numero di Chi in edicola dal 3 febbraio, la Raffaele ha risposto alle polemiche che aveva mosso la stessa Belen sul settimanale di Alfonso Signorini: «Talvolta, quando ha esagerato, me la sono presa: se ottieni una certa popolarità grazie a un personaggio, credo che, alla fine, dovresti avere un pochino di rispetto in più. Ad Amici Virginia ha calcato troppo la mano, sembrava più preoccupata di far vedere la propria fisicità che di scherzare sulla mia. Ho sempre guardato a lei con simpatia, ma una donna che è anche mamma se la può prendere per certe allusioni».

Amici 14: Virginia Raffaele imita Belen (e sfotte Emma)

Amici 14: Virginia Raffaele imita Belen (e… di superstarz_com

Di certo Virginia Raffaele non ha avuto paura di rispondere e di dirne quattro alla soubrette argentina.

Quando faccio Belen mi devo sentire per forza “gnocca”, perché è bella: se andassi sul palco pensando di non essere lei, l’imitazione sarebbe meno efficace. Quando faccio la Vanoni, mi sento una cantante e mica lo sono. Quando faccio la Minetti, mi sento un’igienista dentale. Se un personaggio si arrabbia non è che sono contenta, se qualcuno si offende non godo di questo. Sicuramente mi piace quando centro cose che sono vere e la gente le riconosce, forse questo dà successo ai personaggi. A volte li rendi anche simpatici, guarda Crozza con Razzi. Poi c’è chi è furbo e la gioca a proprio favore e chi è meno ironico. O, magari, hai toccato un suo punto debole e si arrabbia. Ma l’obiettivo non è l’offesa, è divertirsi con il genere umano: essendo tutti particolari, ognuno caratterizzato al massimo, i personaggi che faccio hanno peculiarità che attirano la mia attenzione, quelle che mi piacciono di più le estremizzo come caricature da portare in scena.

Tags:

Autore: Maria Teresa Mura

Sono nata a Roma il 14 dicembre 1970, ho fatto il Classico tanti anni fa, poi la facoltà di Chimica a La Sapienza. Ho lavorato in diversi campi, sono stata per anni coordinatrice capo di Giornalettismo. Ora il mio progetto si chiama Superstarz

0 commenti per “Il “tacci sua” di Sabrina Ferilli a Virginia Raffaele”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche