Rocco Tanica e il giornaletto porno a Sanremo 2016

rocco tanica porno sanremo

Rocco Tanica inviato dalla sala stampa a Sanremo 2016 si è esibito nella sua consueta, demenziale e geniale rassegna stampa. Dopo aver introdotto un improbabile sosia di George Clooney ha iniziato leggendo la copertina delle “Ore del sesso” un giornaletto porno “organo vicino al movimento della destra” e quando legge il titolo sui massaggi a tre spiega che si rifericono ai vincitori della passata edizione del Festival, i cantanti del Volo. Anche l’anno scorso Tanica aveva fatto una gag simile.


Rocco Tanica a Sanremo di superstarz_com

la copertina porno ha divertito i pochi che erano ancora svegli:

PERCHÉ ROCCO TANICA NON ERA CON ELIO A SANREMO – Perché Rocco Tanica a Sanremo 2016 non era sul palco a cantare con gli Elio e le storie tese ma parlava dalla sala stampa? La motivazione è molto semplice:

Nessuna lite, Elio e le storie tese e Rocco Tanica filano d’amore e d’accordo. E’ uno show strepitoso quello degli Elii, protagonisti al Festival con Vincere l’odio. «Nel settembre del 2015 ho ricevuto dal direttore di RaiUno Giancarlo Leone la proposta di occuparmi della rassegna stampa. Ho risposto sì, all’epoca non avevamo ancora scritto la canzone e quando è stata accettata ho pensato che fosse coerente rimanere al primo impegno preso» dice Rocco Tanica, che non salirà sul palco insieme alla band. «Quindi non sarò un concorrente e voglio smentire risolutamente le voci secondo le quali io sarei scappato perché esasperato dai continui litigi tra Elio e Morgan. Loro, come qualsiasi coppia omogenitoriale, ha momenti di up e down, ma poi torna sempre tutto sereno». «Dopo che abbiamo scritto la canzone», scherza Elio «Rocco si è accorto che aveva firmato già con Carlo Conti. Sono sempre più interessanti le versioni false di quella vera. La verità è che per fare la rassegna stampa Rocco prende il grano, per suonare con noi no. Anzi, paga lui».

Tags:

0 commenti per “Rocco Tanica e il giornaletto porno a Sanremo 2016”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche