Gli hacker che non hanno oscurato la pagina di Guè Pequeno

E nemmeno quelle di Giorgio Chiellini e di Alessia Marcuzzi. Si è trattato del lancio di Mr. Robot

hacker italeak mr robot - 3

Se non ti fai hakerare da qualche Haxx0r non sei nessuno. Ma soprattutto, se non lanci un prodotto in maniera originale allora non ti si nota. Certo, se il prodotto è qualcosa di sconosciuto ai più può anche avere senso. Ma se si tratta di lanciare una delle serie TV più riuscite del 2015 che senso ha fare finta che le pagine Facebook (e solo quelle) di Gue Pequeno, Giorgio Chiellini e Alessia Marcuzzi siano state rubate da un misterioso gruppo di hackers che fa capo ad un sito che si chiama Italeak.it?

hacker italeak mr robot - 1

La home page di Italeak con l’iconografi di Mr. Robot

HACKER MALDESTRI – È bastato fare un whois sul dominio per scoprire che questi hackers sono quelli di Purple Network. L’idea probabilmente era quella di inscenare un attacco di hacker per far credere ai vari fan che il 24 febbraio sarebbe successo qualcosa di portata sensazionale con la pubblicazione di foto e documenti riservati.

hacker italeak mr robot - 4

Il whois di Italeak.it

CAMPAGNA PUBBLICITARIA “VIRALE” PER MR.ROBOT? – Sembra evidente secondo molti il tentativo di lanciare Mr. Robot (il primo episodio però verrà trasmesso il 3 marzo). A favore di questa ipotesi c’è l’utilizzo dell’iconografia della serie televisiva e il fatto appunto che Mr. Robot tratti di un misterioso gruppo di hacker che ricorda molto da vicino Anonymous come velleità, parole d’ordine e obiettivi. È un fail? Se consideriamo il fatto che in teoria dovrebbe essere un hacker ad aver preso il controllo delle pagine Facebook di molti famosi non c’è dubbio che si tratta sicuramente di un fail.

hacker italeak mr robot - 2

Dal video di Italeak, AllSafe è la società di Cybersecurity per cui lavora Mr. Robot

Perché intanto i dati di registrazione di un dominio si possono falsificare (dubito che sia questo il caso ma facciamo finta di sì) in secondo luogo tutti hanno capito che si tratta di Mr. Robot e ne stanno parlando. Quindi se l’idea era quella di far parlare del programma televisivo in un certo senso ci sono riusciti lo stesso. Nel frattempo però qualcuno ha già provveduto a fare pulizia e ora gli account dei famosi sono già tornati alla normalità.

hacker italeak mr robot - 5

Tags:

0 commenti per “Gli hacker che non hanno oscurato la pagina di Guè Pequeno”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche