“Ecco come Freddy Sorgato ha ucciso Isabella Noventa”

Il Gazzettino rivela le dichiarazioni di Manuela Cacco, la tabaccaia amica di Sorgato

freddy sorgato omicidio isabella noventa

Manuela Cacco, la tabaccaia padovana accusata assieme a Freddy e Debora Sorgato dell’omicidio di Isabella Noventa, secondo il Gazzettino avrebbe rivelato come è stata uccisa la segretaria:

Lunedì scorso, nel carcere veronese di Montorio, davanti al sostituto procuratore Giorgio Falcone e al dirigente della Squadra mobile Giorgio Di Munno, la donna ha vuotato il sacco. Per circa due ore ha risposto al magistrato e all’inquirente. Ha lanciato precise accuse all’ex amante. Freddy Sorgato avrebbe soffocato Noventa nella cucina della villetta di via Sabbioni infilandole in testa un cappuccio di colore bianco. Sono le clamorose indiscrezioni trapelate da un verbale che il pm ha voluto secretare dopo averlo redatto personalmente. Il contenuto delle dichiarazioni di Manuela Cacco non potrà essere reso noto prima di sessanta giorni ma è ormai chiaro che il quadro investigativo esce notevolmente rafforzato dalle ammissioni della donna.

La Cacco provata dal carcere starebbe cercando di alleggerire la sua posizione processuale:

La tabaccaia sostiene di aver eseguito gli ordini di Freddy nel momento in cui l’autotrasportatore le ha fatto indossare il giubbotto bianco di Isabella e le ha indicato l’itinerario da compiere nelle piazze del centro sotto l’occhio attento di decine di telecamere.Su un aspetto Manuela Cacco non avrebbe fatto concessioni.Non ha la minima idea di dove Freddy e Debora Sorgato possano aver nascosto o eliminato il cadavere della povera segretaria. Avrebbe ripetutamente detto di non aver visto il cadavere

IL VIDEO DI FREDDY SORGATO LA SERA DELL’OMICIDIO DI ISABELLA NOVENTA – La Polizia di Padova ha diffuso oggi un video che inchioda Freddy Sorgato, il reo confesso dell’omicidio di Isabella Noventa. Si tratta di due inquadrature differenti, una alla rotonda di Viale Stanga, alle porte della città e la seconda in via Giotto, poco distante da Piazza Insurrezione dove Sorgato ha inizialmente raccontato di aver lasciato Isabella la sera della scomparsa. Nelle riprese si vedono due auto, la Audi A6 di Sorgato con a bordo l’uomo e Manuela Cacco e subito dietro la Golf bianca della sorella dell’assassino, Debora Sorgato.

LA MESSINSCENA DEL PIUMINO BIANCO – La comitiva si stava recando in centro a Padova per mettere in scena l’allontanamento di Isabella in modo tale da poter far credere che la donna si fosse allontanata volontariamente dopo aver lasciato l’auto di Freddy Sorgato. Nelle prime immagini diffuse a pochi giorni dalla presunta scomparsa della donna si vede infatti una figura femminile, con addosso il piumino bianco di Isabella passeggiare in Piazza dei Signori. Sappiamo oggi che quella persona era Manuela Cacco, che “impersonava” Isabella. La donna però era stata già uccisa, anche se non si conosce il motivo, nell’abitazione di Freddy. Secondo la Polizia il filmato delle telecamere di sorveglianza dimostrerebbe l’esistenza di un vero e proprio piano criminoso, ordito dai tre ai danni di Isabella Noventa. Manuela e Debora si sarebbero infatti attivamente adoperate per fornire un alibi a Freddy in modo tale da sviare gli eventuali sospetti sul fidanzato della Noventa. Nel frattempo si avviano alla conclusione le indagini dei sommozzatori nel fiume Brenta alla ricerca del cadavere di Isabella Noventa. Al momento il corpo non è ancora stato ritrovato.

LA CONFESSIONE DI FREDDY SORGATO – Stando a quanto detto dall’avvocato Malipiero “Freddy Sorgato  ha reso dichiarazioni spontanee e ha fatto importanti ammissioni di responsabilità’ circa la morte di Isabella Noventa. Ha parlato di un tragico incidente che ne ha provocato la morte e ha ricostruito gli ultimi momenti della di quella serata. Ha comunque escluso ogni coinvolgimento di altre persone e ha detto di aver agito da solo”. In poche parole Sorgato avrebbe confessato l’omicidio della donna con la quale aveva una relazione. Il Mattino di Padova riferisce che Sorgato davanti al Gip avrebbe raccontato che Isabella sarebbe rimasta uccisa durante un gioco erotico finito male. Sarebbe stato poi lo stesso Sorgato, da solo e senza l’aiuto delle due donne arrestate ieri, a gettare il cadavere dell’amante nel fiume Brenta in un punto poco distante dalla sua abitazione. Ad oggi il cadavere della donna non è ancora stato ritrovato.

isabella noventa omicidio freddy sorgato - 4

Freddy Sorgato, Isabella Noventa e Manuela Cacco

IL COINVOLGIMENTO DELLE DUE DONNE – Ma in che modo allora entrano nella vicenda Debora Sorgato e Manuela Cacco? Le due donne oggi davanti al Gip hanno negato ogni addebito riguardo l’omicidio di Isabella. Debora ha dichiarato di non avere nulla a che fare con la morte di Isabella mentre Manuela Cacco ha anche fornito una spiegazione per la messinscena del giubbino bianco: a quanto pare Manuela avrebbe raggiunto l’abitazione di Sorgato per andare a ballare poco prima dell’una nella notte tra il 15 e il 16 gennaio. A quel punto Freddy avrebbe detto alla donna “Mettiti questo giubbotto, devo coprire qualcosa che ho fatto” senza fornirle però ulteriori spiegazioni. Né ne avrebbe fornite nei giorni a seguire, nemmeno quando il filmato della donna identificata come Isabella Noventa era stato diffuso da Chi l’ha visto? come le ultime immagini della donna scomparsa ancora in vita. Una versione che appare poco credibile a dire il vero ma sarà il processo a stabilire le eventuali responsabilità di Manuela Cacco, una donna che da alcuni testimoni e amici di Isabella è stata descritta come molto gelosa del rapporto che Freddy aveva con la Noventa. Nel pomeriggio il Gip di Padova Cristina Cavaggion dovrebbe pronunciarsi in merito alla convalida dei fermi. La difesa ha chiesto gli arresti domiciliari per tutti e tre gli imputati.

0 commenti per ““Ecco come Freddy Sorgato ha ucciso Isabella Noventa””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche