I consigli di Steven Tyler sulla salute

Il nuovo ridoppiaggio di Fabio Celenza ci rivela un aspetto inedito del cantante degli Aerosmith

steven tyler consigli per la salute fabio celenza - 1

Di che cosa parlerebbe Steven Tyler se fosse pugliese anzi se più precisamente fosse di Bari? Probabilmente parlerebbe con la voce di Fabio Celenza e ci consiglierebbe di andare nell’ambulatorio del fratello di Bobby. Ma la migliore cura sono gli abbracci e il fumo, ma no meglio di no perché poi si diventa dei drogati.

I RIDOPPIAGGI DI FABIO CELENZA – La gloriosa tradizione dei ridoppiaggi ha una nuova star, dopo Carletto FX e Paolo Ruffini del Nido del Cuculo Fabio Celenza è un artista specializzato nel doppiare in maniera surreale le rock star. Ma se gli altri ridoppiaggi erano un po’ più caserecci e il labiale non era poi il problema principale Celenza invece dimostra tutta la sua bravura riuscendo ad infilare in bocca a Tyler le parole più assurde e rispettando alla perfezione il timing. Sembra davvero la voce del frontman degli Aerosmith che in fondo dice davvero quello che ci si aspetta da lui. La sua ultima fatica è la “traduzione” in barese di un’intervista a Steven Tyler. Ma Celenza è celebre per altre interviste ai “nonnetti” del rock, gente come Mick Jagger che ci racconta di avere voglia di un po’ di salsiccia

Passione che condivide come è noto con il suo compagno d’avventure Keith Richards, un vero sfattone imbranato che rompe le corde delle chitarre strimpellando un paio di accordi pur di dimostrare di essere ancora il migliore sulla piazza.

Ma questo è niente in confronto a quello che ha fatto ad Elio e Le Storie Tese, ascoltando il doppiaggio non è facile capire se siano le voci di Celenza o quelle degli Elii, perché il tono dei discorsi è davvero lo stesso. Magari Celenza potrebbe avere una luminosa carriera come autore dei testi del giudice di X Factor

0 commenti per “I consigli di Steven Tyler sulla salute”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche