Belen Rodriguez: tutto quello che non sai

Le gesta, l’arme e gli eroi della versione italo-argentina di Kim Kardashian, la donna più paparazzata d’Italia che da sola è riuscita a conquistare lo showbusiness e a diventare un vero e proprio marchio

belen rodriguez

María Belén Rodríguez Cozzani meglio nota come Belén Rodriguez o “farfallina” è la protagonista indiscussa delle pagine dei rotocalchi e delle riviste di gossip dei primi anni Dieci del 2000. Nata a Buenos Aires il 20 settembre 1984 Belén è arrivata in Italia nel 2003 e da quel momento ha iniziato il suo percorso per diventare quanto di più vicino esista nel nostro paese alla figura mitologica di Kim Kardashian.

SuperstarzGallery clicca per ingrandire le immagini

L’INFANZIA DI BELÉN RODRIGUEZ – Nata in Argentina ma con parecchio sangue italiano nelle vene i genitori di Belén sono infatti Gustavo Rodríguez, di origini spagnole e italiane, e da Veronica Cozzani de Rodríguez, anche lei con ascendenze italiane visto che è figlia di immigranti italiani provenienti da La Spezia (i Cozzani) e da Napoli (i De Vita, la famiglia materna della madre). Belén ha due fratelli più piccoli, Jeremias e Cecilia Rodriguez (nota per la sua partecipazione all’Isola dei Famosi). Nell’agosto 2015 quasi tutta la famiglia Rodriguez si è trasferita in Italia. Dopo Cecilia anche il fratello Jeremias è diventato uno dei protagonisti del gossip italico grazie alla sua relazione con Rossella Intellicato. Il padre di Belén – stando a quanto ha rivelato la stessa showgirl durante una puntata di Tu sì que vales –  è stato per molti anni un pastore della Iglesia anglicana federal argentina, la Chiesa Anglicana in Argentina ma ha dovuto abbandonare la sua vocazione perché la sua attività di pastore mal si conciliava con la carriera di modella scelta dalla figlia. La vocazione di Gustavo a quanto pare era nata dopo il matrimonio con Veronica quando la moglie scoprì il passato molto rock and roll (dicono fosse un cantante rock, il look ce l’ha) del consorte e – per evitare guai con la famiglia molto vicina all’ambiente militare – decise di intraprendere un percorso di “redenzione” per poter rimanere nelle grazie della moglie e della sua famiglia. Quando però la Chiesa gli chiese di scegliere tra la religione e la carriera di sua figlia dopo il primo servizio fotografico di Belén a sedici anni Gustavo scelse di abbandonare la religione.

SuperstarzGallery clicca per ingrandire le immagini

L’ARRIVO IN ITALIA – A Buenos Aires nel 2003 la Rodriguez consegue il diploma al liceo artistico e successivamente si iscrive all’Università di Buenos Aires presso la facoltà di Scienze della comunicazione e dello spettacolo. In quegli anni Belén aveva già raggiunto una certa notorietà in Argentina e  la sua carriera universitaria dura ben poco perché Belén parte alla volta del Bel Paese dove arriverà a 19 anni con un visto turistico che le avrebbe consentito di rimanere nel nostro Paese solo per tre mesi. Belén ha raccontato di essere arrivata in Italia per fare la modella ma la necessità di dover chiedere ogni tre mesi il rinnovo del permesso di soggiorno le ha impedito per i primi anni di poter partecipare a molti casting e di ottenere i lavori migliori. Sapere che in poche settimane avrebbe potuto dover lasciare l’Italia non le consentiva di firmare contratti di lavoro troppo lunghi (in realtà non avrebbe potuto nemmeno lavorare ma vabbè). Quando la Questura non le rinnovava il visto Belén doveva tornare in Argentina e ricominciare dall’inizio tutta la trafila. Fortunatamente a 23 anni la Rodriguez riesce a ottenere il permesso di soggiorno grazie ad un contratto a tempo indeterminato stipulato con un’agenzia di modelle.

SuperstarzGallery clicca per ingrandire le immagini

È in questo primo periodo italiano che Belén posa per il suo primo calendario (titolo: Sognando l’Africa), non si tratta di una pubblicazione blasonata ma del più “modesto” calendario della Vuemme di Stezzano di proprietà di Giampaolo D’Adda. Da venticinque anni la Vuemme regala ai suoi clienti un sexy calendario e D’Adda è l’uomo che nel 2003 scoprì Magda Gomes, che nel 2007 pubblica il calendario con una quasi sconosciuta Nina Senicar e che quest’anno ha spogliato la naufraga Gracia De Torres.  Nel 2007  Belén è anche protagonista del videoclip del singolo Boyfriend di Coolio (quello di Gangsta’s Paradise).

Ma sono in pochi ad accorgersi delle doti – ormai non più nascoste – della modella argentina che diventa famosa sui rotocalchi nostrani grazie alla sua relazione con il calciatore Marco Borriello. Risale alla relazione con l’attaccante del Milan il set di fotografie “paparazzate” che ritraggono Belén e il suo fondoschiena a bordo di uno yacht durante una vacanza estiva.

SuperstarzGallery clicca per ingrandire le immagini

IL DEBUTTO NEL MONDO DELLO SPETTACOLO – Ormai la carriera di Belén era avviata, nel 2008 arriverà il calendario di Maxim il cui video backstage “è passato alla storia”. Ma i calendari non sono sufficienti, Belén è ambiziosa e vuole di più. E per diventare davvero famosa in Italia bisogna passare per la televisione. Gli inizi, come è accaduto anche per il calendario, sono locali: qualche ospitata a Tele Boario nel 2006 e successivamente la partecipazione al programma di Rai Tre La Tintoria, condotto da Taiyo Yamanouchi aka Hyst. In pratica dopo appena tre anni dal suo arrivo in Italia “da clandestina” (come dice lei) riuscì ad ottenere un lavoro su una delle principali reti televisive, anche se in seconda serata e non su un programma di punta.

Ma evidentemente su RaiTre Belén si è trovata bene perché durante l’estate affianca Fabrizio Frizzi alla conduzione di Circo Massimo Show  e come inviata di Verissimo mentre sul versante “promozionale” viene scelta come volto della campagna pubblicitaria TIM assieme ad Elisabetta Canalis e Christian De Sica. Ma è il 2008 il vero anno magico di Belén, l’anno in cui tutti, ma proprio tutti inizieranno a cercarla per farle fare qualsiasi cosa (essenzialmente comparire in video e dire qualcosa di vagamente sensato). Sempre per la Rai parteciperà al rotocalco Pirati assieme a quella che – negli anni a venire – diventerà una delle sue più acerrime nemiche: Selvaggia Lucarelli. Ironia della sorte nel 2008 Belén è stata ospite dello show I raccomandati assieme alla sorella Cecilia ma sarà la partecipazione alla sesta edizione dell’Isola dei Famosi (ancora targata Rai) a consacrarla a fama imperitura nell’immaginario collettivo italiano. Anche se alla fine vincerà Vladimir Luxuria, Belén porterà a casa un secondo posto che vale oro. È stato proprio grazie all’esperienza sull’Isola che Belén è diventata davvero famosa diventando un vero personaggio del mondo dello spettacolo. Non più solo modella o conduttrice Belén Rodriguez diventa semplicemente Belén. La consacrazione “ufficiale” se così la si può definire arriva nel 2010 con la partecipazione di Belén al cinepanettone 2010 Natale in Sudafrica (chiaro riferimento al suo primo calendario no?). La carriera di attrice di Belén è piuttosto dimenticabile, per dovere di cronaca si ricordano una comparsata in un episodio del Commissario Montalbano e in uno di Don Matteo. Ma è evidente che la fiction non fa per lei, meglio la vita very.

LA CARRIERA COME CONDUTTRICE TELEVISIVA (E CANTANTE)-  Nel 2009 inizia quindi la carriera televisiva di Belén, non più chiamata come ospite o come contorno ma sempre di più in qualità di protagonista dello show. Come tante bellissime prima di lei le viene affidata la conduzione di Scherzi a parte assieme a Teo Mammuccari e Claudio Amendola. Sempre con Mammuccari conduce l’edizione estiva di Sarabanda dove canterà anche la sigla del programma Dai muovi muovi. Nel 2010 darà nuovamente prova delle sue doti canore, questa volta a Sanremo dove duetta con Toto Cotugno in Aeroplani mentre nel 2011, l’anno durante il quale sarà la valletta di Gianni Morandi assieme ad Elisabetta Canalis, al Festival di Sanremo salirà sul palco assieme al padre Gustavo (che la accompagna alla chitarra) per cantare Tu.

Ma la conduzione del Festival di Sanremo non verrà ricordata per questa non memorabile performance quanto per la discesa della scalinata dell’Ariston con farfallina in vista che tanto diede da lavorare agli esperti di pixel che si interrogarono se Belén fosse nuda o se usasse un sofisticato indumento intimo autoportante.

belen rodriguez farfallina festival sanremo 2011 - 1

Belén e la famosa farfallina sfoggiata a Sanremo 2011

Nel 2011 Belén ha condotto anche il programma per “comici” Colorado (assieme a Paolo Ruffini, Digei Angelo e Chiara Francini) e la terza edizione di Ciack…si canta! confermando di essere abbastanza a suo agio nel ruolo di conduttrice di talent e similari. Infatti nel 2012 condurrà la terza edizione di Italia’s Got Talent ed entrerà a far parte del cast di Amici di Maria De Filippi in qualità di ballerina professionista. Sarà proprio ad Amici che conoscerà il futuro marito Stefano De Martino.

SuperstarzGallery clicca per ingrandire le immagini

Nel 2014 Belén ha continuato la sua carriera televisiva conducendo Tu sì que vales dove viene ricordata più per le tette uscite più o meno consapevolmente che per le sue doti di presentatrice.


Che tette! Belen “esce” i capezzoli a Tu sì… di superstarz_com

Nel 2016 Belén ottiene finalmente un programma tutto suo, non più come spalla di un presentatore più famoso (si fa per dire eh) ed esperto di lei ma come protagonista assoluta. Si tratta, manco a dirlo, di un talent show per piccoli prodigi: Pequeños Gigantes basato sull’omonimo format messicano. Una specie di Amici versione under 14 (non a caso prodotto proprio da Maria De Filippi) dove cinque squadre di giovanissimi, capitanate da altrettanti famosi, si sfidano a colpi di ballo, canto, danza e recitazione. Andato in onda solo in quattro puntate il programma ha attirato l’attenzione del pubblico anche grazie alla presenza di Stefano De Martino tra i capisquadra. Poche settimane prima infatti Belén aveva annunciato la separazione dal marito e il tema della coppia “scoppiata” è stato il filo conduttore di parecchie puntate con l’ex signor Rodriguez e Belén tutti presi a scambiarsi frecciatine (con la collaborazione dei piccoli concorrenti) e a giocare sulla recente della loro storia d’amore. Come si può capire c’era parecchia attesa sulla prima vera prova alla conduzione di Belén, nonostante il 18% di share complessivo ottenuto dal programma il critico televisivo Aldo Grasso ha stroncato senza pietà la Rodriguez. Il critico sul Corriere usa poche parole, ma significative, per raccontare cosa ha visto. Chiama Belen “incapace” alla conduzione, trova volgare il ricorso alle frecciatine tra Belen e Stefano per destare interesse (soprattutto di fronte ai bambini), sospende il giudizio su quel genio del male che è Maria De Filippi:

Diciamo subito che il programma gravita tutto intorno alla «scuderia» di Maria De Filippi,che per stavolta ha scelto però di rimanere dietro le quinte, forse per testare la potenzialità del format senza compromettersi troppo, mandando avanti tronisti, postini, reduci di «Amici» o altri dei suoi show. In conduzione c’è l’incapace Belén Rodríguez, tra i coach l’ex marito Stefano De Martino, giusto per solleticare la curiosità dei fedeli del gossip. Nel programma c’è un gran senso di già visto, da «Chi ha incastrato Peter Pan» a «Ti lascio una canzone» fino a «Bravo Bravissimo». Si toccano le facili corde della simpatia per la spontaneità e l’emozione dei bambini, subito trasformati in piccoli personaggi. Rispetto ad altri esempi si nota qualche sforzo in più nel non metterli in situazioni più grandi di loro, anche se vederli preda delle schermaglie da separazione tra gli ex coniugi De Martino non è certo sembrato un tocco di classe. Se con «Pequeños gigantes» la De Filippi S.p.a.ha guadagnato un altro asset vincente lo diranno gli ascolti nelle prossime settimane: sicuramente è una tessera coerente con il resto del mosaico.

Anche le abbastanza prevedibili gag tra i due ex che continuano a battibeccare vengono considerate stucchevoli e di cattivo gusto. Ma in fondo la separazione di Belén ha fatto molto parlare della coppia e i due devono aver deciso che nel bene o nel male purché se ne parli era un detto che si adattava benissimo alla loro relazione sentimental-professionale.

belen rodriguez simone bolognesi - 1

Simone Bolognesi il primo “fidanzato” italiano di Belén

GLI AMORI DI BELÉN RODRIGUEZ –  Della vita privata di Belén sappiamo tutto o quasi. A partire da quel famoso video porno amatoriale girato a diciott’anni con il fidanzato dell’epoca (Tobias Blanco) e diffuso qualche anno fa in Internet grazie ai buoni uffici di Selvaggia Lucarelli che ne rivelò l’esistenza e la localizzazione alle masse. La cronistoria dei fidanzati e fidanzatini “ufficiali” di Belén è molto più precisa che il famoso catalogo redatto da Leporello nel Don Giovanni di Mozart, solo che se Don Giovanni aveva il buon gusto di far tenere ad altri il conto delle sue conquiste Belén ne tiene nota personalmente e ne fa occasione di conversazione. A Porta a Porta Belén ha raccontato che il suo primo fidanzatino, il ragazzino che per prima l’ha fatta innamorare si chiamava Mattia. All’epoca (1995) Belén aveva 11 anni e i due erano compagni di scuola:

Io avevo i capelli scuri ed ero attratta dai bambini biondi con gli occhi chiari. Eravamo fidanzati e stavamo sempre insieme, attaccati con la colla. Dividevamo persino le cartelle con i compiti. Il giorno del suo compleanno, mia madre gli comprò una cartella nuova e io dovevo consegnargliela, ma mi vergognavo. Allora ci fu un passamano da un banco all’altro e, quando arrivò a Mattia, lui diventò tutto rosso. Non ci siamo scambiati nemmeno un bacio

Dopo Mattia è stata la volta di Mariano Bruzzone, il primo a baciare Belén (anno 1999) durante un campeggio estivo organizzato dalla parrocchia:

A 15 anni sono diventata finalmente donna, e Mariano Bruzzone, anche lui di origini italiane, come me, ha perso la testa. La nostra parrocchia aveva organizzato un campeggio a Bariloche, nella Patagonia argentina, e sotto la tenda ci siamo dati il primo bacio. Ma non mi piacque, all’epoca ero piuttosto capricciosa, e tutto finì lì.

Duemilauno, Belén ha 17 anni e si innamora di Damian, il ragazzo che la fece diventare una donna e con la quale la Rodriguez ebbe la prima volta:

Il primo rapporto completo è arrivato a 17 anni. Da un anno ero davvero innamorata di un ragazzo che si chiamava Damian, aveva 22 anni, la carnagione scura e i capelli biondi. Era un tipo fantastico e siamo rimasti amici. A quell’età, in genere, ci s’innamora dei compagni di scuola, ma lui mi faceva impazzire. Chissà perché sembrava un surfista. Veniva a prendermi a scuola con la macchina, mi faceva i dispetti, era un pazzo totale. Ma io ero persa per lui

A qualche tempo dopo risale la relazione con il modello Tobias Blanco noto ai più come il regista del video hard con Belén che fu causa di tanti problemi psicologici (Belén è molto timida!1) e frecciatine circa la sua abilità a letto. In una scala da zero a Sara Tommasi sembra che il film si collochia livello “Andrea Diprè” quanto a capacità di procurare un’erezione soddisfacente. Il video hard è anche stato oggetto di una vicenda giudiziaria; nel 2010 Blanco infatti tentò di vendere il filmino per una cifra attorno al mezzo milione di euro e venne smascherato – ironia della sorte – da Fabrizio Corona che si finse interessato ad acquistare il video. A quanto pare Blanco ricattò minacciando di rendere pubblico il video.  Simone Bolognesi è stato invece il primo fidanzato italiano di Belén quando la modella arrivò in Italia nel 2003. A quanto pare si conobbero in discoteca ma la cosa non durò a lungo e Bolognesi finì a fare il corteggiatore di Giulia Montanarini a Uomini e Donne. Dopo Simone è la volta del vero fidanzato “storico” di Belén, il calciatore Marco Borriello con il quale la Rodriguez ebbe una relazione dal 2004 al 2008. I due si conobbero, manco a dirlo, al Billionaire, e fu subito colpo di fulmine. Le cose però naufragarono quando le voci di un flirt con il compagno di avventura all’Isola dei Famosi – Rossano Rubicondi – minarono la serenità della coppia.

SuperstarzGallery clicca per ingrandire le immagini

Un anno dopo Belén conosce quello che fino al 2012 sarà l’unico amore della sua vita: il re dei paparazzi Fabrizio Corona. Più di qualcuno ha sostenuto che tra i due ci fosse una sorta di “matrimonio d’interesse” in fondo Belén aveva bisogno di essere continuamente sulle pagine dei rotocalchi e delle riviste di gossip. Fabrizio e Belén hanno così incarnato per qualche anno l’ideale della coppia regale del gossip diventando qualcosa di simile a Carlo e Diana d’Inghilterra oppure a Jay Z e Beyonce. I Bonnie e Clyde della cronaca rosa italiana si resero protagonisti anche di azioni “clamorose” come il rapporto sessuale all’aperto paparazzato da Novella 2000 alle Maldive (dove vige la legge islamica e gli atti sessuali in pubblico sono vietati). Quando le cose per Corona iniziano ad andare davvero male e i processi si accumulano la relazione tra i due finisce. Belén gioca d’anticipo e nel 2012 i fidanza con il concorrete di Amici Stefano De Martino (all’epoca fidanzato con Emma Marrone). Stefano lascia Emma e Belen molla Corona e i due si mettono assieme, creando i presupposti per l’odio tra la Rodriguez e la cantante salentina sulla quale Virginia Raffaele gioca buona parte del suo repertorio quando imita Belén.


Amici 14: Virginia Raffaele imita Belen (e… di superstarz_com

Stefano De Martino e Belén Rodriguez si sposano il 20 settembre 2013 a Villa Giannone a Comignano in provincia di Varese. Un matrimonio blindatissimo, non per tutelare la privacy della coppia ma perché l’esclusiva della copertura televisiva dell’evento era stata concessa a Verissimo (con Alvin inviato sul posto ad intervistare gli invitati e gli sposi) mente le foto erano state aggiudicate a Chi, il settimanale dell’imperatore del gossip Alfonso Signorini. Il nove aprile 2013 nasce il figlio della coppia Rodriguez-De Martino: Santiago. Subito accolto dalle grida di giubilo sui social e dalla prevedibile reazione di Selvaggia Lucarelli che su Facebook aveva commentato così una foto di Belen con il figlio:

Se po’ di’ che se so visti bambini più belli e che con una madre così a Santiago je poteva anda’ meglio o per punizione non riuscirò più a prendere sonno perché le gemelline di Shining mi fisseranno ai piedi del letto fino al 2018? No perché noi gli vogliamo bene uguale a Santiago eh

selvaggia lucarelli belen rodriguez santiago - 2

Polemica nella quale era entrata anche la suocera di Belen, la madre di Stefano Di Martino

selvaggia lucarelli belen rodriguez santiago - 3

Vicenda che la Lucarelli aveva concluso con l’ennesimo sfottò, giusto per tenere viva l’attenzione ancora per qualche tempo

selvaggia lucarelli belen rodriguez santiago - 4

Il matrimonio con Stefano De Martino si è concluso il 22 dicembre 2015 quando l’avvocato di Belén annuncia all’ANSA la separazione della coppia. Seguiranno settimane di illazioni sul motivo per cui i due si sono separati, tra le varie ipotesi: una scappatella di Stefano, una scappatella di Belén con una serie di calciatori, il rifiuto di Stefano di accompagnare Belén in vacanza perché aveva da fare sul set di Amici e così via. C’è anche chi ha ipotizzato che i due non si fossero separati davvero ma che si trattasse di un piano diabolico di Belén per far parlare di sé (come se ce ne fosse bisogno) e per lanciare Pequenos Gigantes. Riguardo alla fine del matrimonio la cosa sembra ormai (oggi, marzo 2016) essere una cosa certa, Belén lo ha detto a Striscia la Notizia e a fine marzo la cosa è stata confermata anche da De Martino. Attualmente poco si sa sulla vita sentimentale di Belén, anche se qualche tempo fa erano circolate voci – ovviamente smentite – di un ritorno di fiamma con Marco Borriello.

SuperstarzGallery clicca per ingrandire le immagini

BELÉN IMPRENDITRICE – Si potrebbe dire che la vera impresa di Belén sia Belén Rodriguez. Della sua vita Belén ha messo in vendita quasi tutto (tranne la nascita e il video hard) ed è riuscita a creare un impero fondato su sé stessa. Diciamo che è una delle uniche persone a potersi fregiare del titolo facebookiano di “imprenditore presso me stesso”. Ma al di là della vita sotto i riflettori Belén ha tentato di creare anche delle imprese commerciali nel vero senso del termine.  Nel 2011 ha prodotto e commercializzato due linee di profumi. Il debutto come stilista risale al 2013, quando il brand di abbigliamento Imperfect disegna con la sorella la linea moda 2013-2014. Con la sorella ha disegnato costumi da bagno anche per il proprio marchio Me Fui. A Milano con Stefano De Martino nel 2014 ha fondato la catena di negozi di abbigliamento 4store e nel giugno 2015 ha aperto un ristorante – il Ricci – con altri soci, tra cui Joe Bastianich. Come ogni sudamericana che si rispetti è anche socia di una catena di saloni di bellezza Cotril.

Tags:

0 commenti per “Belen Rodriguez: tutto quello che non sai”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche