Ethan: il bambino acrobata di Italia’s got talent

Ethan ha nove anni ed è arrivato a Italia’s got talent con il suo papà, Milo. Milo e Olivia, la mamma di Ethan hanno una compagnia circense. Ethan fa l’acrobata insieme al padre arrampicandosi

ethan italia's got talent

Ethan ha nove anni ed è arrivato a Italia’s got talent con il suo papà, Milo. Milo e Olivia, la mamma di Ethan hanno una compagnia circense. Ethan fa l’acrobata insieme al padre arrampicandosi su due pali fino ad altezze inimmaginabili. Il papà racconta che quando Ethan aveva tre anni si era arrampicato sui tubi del riscaldamento dell’asilo ed era stato obbligato a correre lì per tirarlo giù.

Ethan: il bambino spiderman di Italia’s got talent

Ethan: il bambino spiderman di Italia’s got talent di superstarz_com

ETHAN: IL FIGLIO DI LINO E OLIVIA NATO NEL CIRCO – Ma da dove arriva il piccolo Ethan? Il figlio di Milo e Olivia è praticamente nato in un circo insieme al suo fratellino:

Gli spettacoli di Milo e Olivia intrecciano arte teatrale e circense con poesia, acrobazie, divertimento e incanti. E sono incantevoli pure loro, Milo e Olivia: giovanissimi, pieni di entusiasmo, fantasia e anche coraggio. Perché sì, ci vuole un bel coraggio a metter su famiglia prima dei 30 anni quando si vive un lavoro intenso che ti porta sempre in giro per il mondo. Però gli equilibrismi sono la loro specialità e se la cavano con scioltezza ed entusiasmo anche nel crescere i loro bellissimi bambini, Ethan di 5 anni, e Kean, di 3. Lo stile di vita della famiglia di Milo e Olivia è ben sintetizzato dai loro due domicili: la casa della nonna nell’astigiano, che rappresenta la vita stabile e il ritorno alle origini, e il camper super attrezzato da 11 metri, che consente a tutti quanti una vita avventurosa, fatta di viaggi, libertà ed emozioni. T
La storia di Milo e Olivia inizia esattamente dieci anni fa, nel 2001: entrambi partecipavano a una produzione di circo italiano “Ombra di Luna”. All’epoca Milo viveva in Canada e studiava al Cirque du Soleil, mentre Olivia studiava in una scuola di teatro a Bologna. “Ci siamo conquistati a suon di salti mortali e competizioni di verticalismo: è stato amore a prima vista”. Poi Milo torna in Canada e Olivia manda una mail a tutta la sua famiglia raccontando i suoi progetti per il futuro e chiedendo sostegno: “Dopo due settimane mi sono ritrovata con 16 milioni in banca: ho chiamato Milo e gli ho detto ‘arrivo!’. Lui si aspettava che mi sarei fermata un paio di settimane, invece sono rimasta! Abbiamo vissuto insieme in Canada per un anno e mezzo, seguendo i corsi del Cirque du Soleil. Poi, insieme, siamo tornati in Italia”. “Abbiamo subito iniziato a formare la nostra compagnia: la nostra idea era quella di portare il circo nel teatro – prosegue Milo -. Presentavamo in strada il nostro primo spettacolo, Klinke, che è una immaginosa versione della nostra storia d’amore. Facevamo le prove nel cortile di casa davanti a mia nonna che commentava ‘Questo non è circo, è teatro’. Ma sin dall’inizio avevamo ben in mente l’obiettivo da raggiungere con i nostri spettacoli: emozionare, stupire e divertire bambini e grandi. Siamo andati in tournée con lo spettacolo, dopodiché ci siamo presi una pausa e siamo tornati a studiare”. Una scuola di teatro, questa volta, l’Accademia d’Arte Dinamico-Drammatica della California, a San Francisco. Era il 2004. “Volevamo completare la nostra formazione teatrale. È stato un anno molto intenso e istruttivo. Grazie ai corsi seguiti abbiamo imparato a comprendere la struttura drammaturgica di uno spettacolo: solo la padronanza completa della tecnica permette di ampliare il proprio repertorio, cosa per noi molto importante”, prosegue Olivia. “Io sono più ironica, Milo ha uno stile raffinato e armonico, insieme siamo polivalenti e ci completiamo. Certo è un equilibrio delicato, perché siamo sempre noi due in scena. Così, nel 2006, quando sono rimasta incinta, ci siamo posti la questione della sostituzione di maternità. Non era così facile trovare una persona che potesse ricoprire i miei ruoli. Per fortuna vengo da una famiglia di artisti circensi e la scelta è caduta su mia sorella Viola, che è stata bravissima”.

Tags:

Autore: Maria Teresa Mura

Sono nata a Roma il 14 dicembre 1970, ho fatto il Classico tanti anni fa, poi la facoltà di Chimica a La Sapienza. Ho lavorato in diversi campi, sono stata per anni coordinatrice capo di Giornalettismo. Ora il mio progetto si chiama Superstarz

0 commenti per “Ethan: il bambino acrobata di Italia’s got talent”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche