La birra fatta con i batteri provenienti dalla vagina

Buone notizie! Presto potrete comprare e assaporare una birra realizzata con batteri (puliti e sicuri) prelevati direttamente dalla vagina di una donna. Perché bere una normalissima birra insieme ai tuoi amici quando dopo un rinfrescante sorso puoi leccarti le labbra e pensare ai batteri nella vagina della tua fidanzata?

birra vagina

Buone notizie! Presto potrete comprare e assaporare una birra realizzata con batteri (puliti e sicuri) prelevati direttamente dalla vagina di una donna. Perché bere una normalissima birra insieme ai tuoi amici quando dopo un rinfrescante sorso puoi leccarti le labbra e pensare ai batteri nella vagina della tua fidanzata?

La compagnia che ha realizzato questa bizzarra bevanda ha pubblicato su Internet una campagna per promuoverla dove ha illustrato il processo di questa birra. I batteri utilizzati sono di una modella ceca che a quanto pare possedeva tutti gli “istinti” da mettere nella bottiglia per avere esattamente quello che volevano racchiudere dentro il sapore della birra. Non importa quante volte vedrete il video della campagna pubblicato da Cosmopolitan, non capirete comunque cosa intendono per “istinti”.

Per quelli che offrono di più si potrà addirittura creare una bottiglia con i batteri della propria fidanzata. Ma se già siete eccitati all’idea, calmate i bollenti spiriti perché The Order of Yoni è alla ricerca di 150.000 euro per far partire il loro progetto. Non è così economico come sembra “pulire” tutti quei batteri per farli diventare birra da poter bere tranquillamente.

BIRRA VAGINA

Forse alle persone non interessa una birra creata dai batteri vaginali, in fondo non è un’idea così originale. C’è chi ci aveva già pensato ad usare cose provenienti dai genitali femminili per realizzare qualcosa di commestibile.

HO FATTO IL PANE CON IL LIEVITO DELLA MIA VAGINA – In questo articolo potrete scoprire come creare del cibo con le secrezioni vaginali. Potrebbe essere destabilizzante, procedere con cautela. Noi vi abbiamo avvertito. Sappiamo tutti che per fare il pane, serve il lievito. Il lievito non è nient’altro che “microscopici funghi” che servono per far lievitare la pasta e farla aumentare di volume, dandogli il tipico aspetto della pagnotta soffice e rotonda. a blogger femminista, Zoe Stavri, ha voluto condividere con il mondo e provare una nuova ricetta per il pane, usando…il suo stesso lievito. “Sto seriamente considerando di usare il mio lievito per fare il pane” ha scritto la donna su Twitter, dove ha livebloggato tutta la sua esperienza con il “pane vaginale”.

Stavri ha fornito prove fotografiche di come tutto è iniziato e della ciotola con il suo pane in fase di fermentazione. “Non è così disgustoso, non più di fare il normale pane con il lievito naturale”. E anche gli chef professionali sono d’accordo con lei “il lievito è lievito” ha scritto uno chef professionale in risposta a chi pensava che avrebbe avuto un saporaccio.

Zoe ha promesso di aggiornare periodicamente, informando i più curiosi e temerari sull’andamento del suo pane, e chissà, anche sul sapore. Per ora il pane sta ancora fermentando.

Autore: Noemi Usai

Sono nata a Roma ho 21 anni e studio canto. E collaboro a Superstarz!

0 commenti per “La birra fatta con i batteri provenienti dalla vagina”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche