La risposta di Moreno alla denuncia per aggressione di Miss Simpatia

Il rapper precisa cosa c’è di vero e cosa no nella storia raccontata da Sandra Piacentini. Moreno racconta dei particolari che Missa aveva dimenticato

moreno miss simpatia aggressione denuncia

Il rapper Moreno Donadoni risponde su Facebook al post con cui Miss Simpatia, aka Sandra Piacentini, lo ha accusato di un’aggressione verbale e fisica, pubblicando anche la foto della denuncia. Moreno precisa:

“A seguito della pubblicazione di alcune notizie false e gravemente lesive sia del mio onore di uomo che della mia immagine di artista, intendo chiarire questa assurda vicenda (avendo già demandato alle sedi opportune l’individuazione delle relative responsabilità). Si, è vero, io e la Signora Piacentini siamo partiti per il Messico insieme e, al ritorno, durante lo scalo a Madrid, abbiamo litigato. La discussione è nata perché non ci siamo trovati all’appuntamento per andare in aeroporto. Ho sbagliato perché mi sono innervosito e sono volate parole di troppo. Dopo avermi offeso pesantemente, la Signora Piacentini mi ha spinto, io mi sono aggrappato a lei e le ho afferrato una mano per non cadere. Era il giorno dell’attentato a Bruxelles, c’era molto nervosismo intorno a noi e i toni della discussione hanno attirato l’attenzione della polizia aeroportuale: siamo stati fermati e interrogati entrambi. Ho appreso solo dopo che era stata sporta una denuncia contro di me. Non sono mai stato portato in carcere e dopo un paio di ore eravamo in giro per l’aeroporto, cercando un volo che ci portasse a casa. Non avendolo trovato, ognuno di noi ha prenotato un diverso albergo. Ciononostante, la Signora Piacentini mi ha chiesto di raggiungerla in camera, dandomi l’indirizzo del suo albergo (singolare che abbia invitato in camera il suo aggressore! Strano anche che, vedendomi arrivare, non abbia chiamato la polizia o che mi abbia aperto la porta della camera, no?). In albergo da lei abbiamo parlato e abbiamo fatto pace (almeno lo pensavo). Non ci sono state aggressioni, né violenze né occhi neri (come confermato dalla stessa Piacentini che ha provato prima a far credere di avere un occhio incerottato dovendo poi ricorrere ad attribuire la benda ad una congiuntivite improvvisa). Purtroppo non è la prima volta che la Signora Piacentini tira in ballo persone che lavorano nel settore della musica per attirare l’attenzione. Non sto al suo gioco e chiarisco che – contrariamente da quanto da lei dichiarato nella copia del verbale del quale ho appena appreso l’esistenza – non è in corso con la Signora Piacentini alcuna relazione sentimentale, come la stessa ha persino dichiarato. Ho dato mandato ai miei legali di tutelarmi in seguito a questo grave episodio di strumentale e studiata denigrazione nei miei confronti”.

LA STORIA DELLA DENUNCIA PER AGGRESSIONE A MORENO – Il mondo del Rap è misogino? In fondo è un ambiente musicale che nell’immaginario collettivo è composto da maschi che hanno interesse solo per tre cose: money, bling bling e booty shakin. In Italia non siamo ai livelli degli USA e a parte qualche cazzotto dato a Fedez dal vicino di casa geloso non si registrano episodi eclatanti.

MISS SIMPATIA E LE MALEFATTE DI FABRI FIBRA – Certo, qualche anno fa Sandra Piacentini, la rapper nota con il nome di Miss Simpatia, aveva raccontato di essere stata maltrattata dal suo ex-fidanzato: Fabrizio Tarducci aka Fabri Fibra. A Storie Vere su Rai 1 all’epoca “Missa” aveva parlato del coraggio necessario ad avere un figlio da sole, proprio nel bel mezzo della produzione di un disco. Miss Simpatia infatti non è mai stata la ragazza di Fabri Fibra e tutto il discorso relativo al dissing del singolo Ciao Fibra era solo per poter lanciare il proprio disco (un po’ come l’ospitata incinta in tv). Musicalmente poi Missa è nota unicamente per i dissing  tutti casualmente nei confronti di persone famose che non conosce: Morgan, Arisa, Maria De Filippi, Manuela Arcuri , Lele Mora, Emilio Fede, Nicole Minetti, Melissa Satta, Alfonso Signorini, Cristina Chiabotto, Michele Zarrillo etc. In pratica è la versione femminile (a proposito non è l’unica rapper italiana) di Bello Figo quando canta le canzoni su Berlusconi, Renzi, Grillo, etc.. solo che se non è famosa la colpa è – secondo lei – del maschilismo del mondo dell’Hip Hop. Che sicuramente esiste ma che probabilmente non ha molto a che fare con la sua carriera artistica.

miss simpatia moreno aggressione - 2

Volo Messico Madrid, cosa c’entra l’Italia?

MISS SIMPATIA E IL VIAGGIO IN MESSICO CON MORENO – Succede che oggi Miss Simpatia (è tornata a farsi chiamare così) abbia denunciato su Facebook di essere stata aggredita in aereo da Moreno e lo fa nel migliore dei modi, cioè premettendo che non sta cercando pubblicità, non ha un disco in uscita (in effetti il suo ultimo lavoro è uscito a settembre 2015) e che non vuole fare un dissing (un video in uscita però ce l’ha). Ovvero tutte le cose che ha fatto in passato per tentare di “emergere” come rapper. Accingendosi a raccontare i fatti (ovvero un’aggressione fisica) Miss Simpatia ci tiene a precisare una serie di cosucce riguardanti la presenza del rapper di Amici (rapper di Amici brrrr) in Messico con i Wu Tang Clan spiegando che non è vero niente che lui era un super-ospite e che in sostanza si è inventato tutto riguardo “l’evento Vans” e tutto quanto è andato raccontando Moreno sui social.  In realtà Moreno era in Messico perché stava accompagnando Miss Simpatia in  una serie di concerti (uno) per i quali Sandra era tornata a vestire i panni di Miss Simpatia. Sei mesi fa infatti Missa aveva abbandonato il mondo della Musica. Ok, ma veniamo all’aggressione? Ah, sì, insomma Moreno si sarebbe un po’ incazzato e prima dell’atterraggio a Madrid Moreno avrebbe aggredito Miss Simpatia. Badate bene, non era un jet privato ma un normale volo di linea (intercontinentale) di fronte – a quanto pare – diversi testimoni che non hanno fatto nulla per fermare Moreno. Siccome Miss Simpatia deve sempre ricordare che in Italia siamo tutti misogini e odiamo le donne (il femminicidio!11) ci tiene a farci sapere che se tutto questo fosse successo in Italia non avrebbe potuto denunciare Moreno, perché qui va così.  Per dimostrare che dice il vero è che non è un altro grande bluff Missa posta anche una foto della denuncia dove il nome di Moreno (Moreno Donadoni) è parzialmente oscurato ma leggibile. Dal testo si evince che Moreno e Missa avessero una “relazione sentimentale” e che il rapper non solo la avrebbe aggredita fisicamente, tirandole i capelli e tentando di spezzarle le dita di una mano ma avrebbe anche minacciato di morte la cantante e il figlio.

miss simpatia moreno aggressione - 1

E così Moreno sarebbe stato arrestato e portato in carcere dalla Polizia dove sarebbe stato interrogato e poi rilasciato. Dopo essere stato liberato Moreno sarebbe andato in albergo da Missa a continuare a molestarla e minacciarla anche se il suo avvocato gli aveva consigliato di smettere.

miss simpatia moreno aggressione - 3

L’aggressione sarebbe avvenuta il 22 marzo, il giorno dopo era il compleanno di Sandra e lei ha postato quest’immagine su Facebook

miss simpatia moreno aggressione - 7

 

Poco importa che la Spagna sia, al pari dell’Italia, la patria della cultura machista. È stato grazie a questa violenza che Miss Simpatia ha potuto aprire gli occhi su come le donne non siano tutelate in Italia. Ma come, proprio lei la ragazza madre che è stata abusata sessualmente dal padre eroinomane alcolizzato morto quando lei aveva sedici anni? Proprio lei si è accorta ora che in Italia c’è una cultura maschilista e che le donne vengono sottoposte a violenze ogni giorno? Ma soprattutto è dovuto arrivare uno come Moreno (non proprio OJ Simpson) per farglielo capire? La colpa è di nuovo (qui Sandra torna a suonare il suo vecchio disco di successo) dello star system discografico italiano che non vuole artisti veri. La colpa è dell’Italia (e perché mai se i fatti sono successi all’estero) che non la tutela abbastanza. Nel frattempo sulla pagina di Moreno non ci sono riscontri di quanto avvenuto.

miss simpatia moreno aggressione - 5

Un’ora dopo la denuncia pubblicata da Miss Simpatia su Facebook

A confermare la vicenda ci sarebbe solo – al momento – un’amica di Missa, Barbara Fava, la migliore amica di Miss Simpatia in Messico  che non era presente al momento dell’aggressione ma che ha raccontato che durante il soggiorno in Messico Moreno non si è comportato molto bene con Sandra.

miss simpatia moreno aggressione - 6

Testimoniato dal Messico, visto che è rimasta lì. Le denunce sarebbero più di una (in Spagna e in Italia)

C’è però almeno una cosa che non torna, Miss Simpatia ha postato lo screen di una conversazione su Facebook tra lei e Moreno, nello stesso istante in cui i due diventano amici su Facebook (si legge un “piacere mio” di rito) Moreno le chiede: di dove è, se passa mai a Milano e se può farle sentire qualcosa di suo (ok che Moreno non è un genio ma è abbastanza famoso). Quando Missa gli dice che sta per partire per il Messico lui le chiede subito se può venire con lei. Questa conversazione è avvenuta poco meno di un mese fa, il 14 marzo. Due giorni dopo Moreno e Sandra sono partiti assieme per il Messico. Fino a due giorni prima erano estranei.

miss simpatia moreno aggressione - 8

Come farsi portare in Messico in vacanza in cinque minuti, unico metodo funzionante

miss simpatia moreno aggressione - 6

Tags:

Autore: Maria Teresa Mura

Sono nata a Roma il 14 dicembre 1970, ho fatto il Classico tanti anni fa, poi la facoltà di Chimica a La Sapienza. Ho lavorato in diversi campi, sono stata per anni coordinatrice capo di Giornalettismo. Ora il mio progetto si chiama Superstarz

Un commento per “La risposta di Moreno alla denuncia per aggressione di Miss Simpatia”

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Rubriche