Marco Carta piange per la lettera della zia e racconta la storia della mamma morta

Marco Carta è stato uno dei naufraghi scelti da tutto il gruppo per andare su Cayo Paloma per potere leggere una lettera scritta da un loro caro. Marco trova la lettera della zia Sabrina

marco carta lettera zia mamma morta

Marco Carta è stato uno dei naufraghi scelti da tutto il gruppo per andare su Cayo Paloma per potere leggere una lettera scritta da un loro caro. Marco trova la lettera della zia Sabrina che lo ha adottato dopo la morte della mamma Monica. Poche parole ma piene di amore. E Marco Carta che nel confessionale spiega :”Mia zia per prendersi cura di me e di mio fratello non ha avuto figli” piange. Si mette a piangere come un bambino e spiega che è da quando la mamma è morta che non vuole piangere perché lo fa sentire debole. Gracia e Jonas lo consolano: La De Torres gli fa notare che la vera forza è sorridere sempre, proprio come fa lui.

Marco Carta piange per la lettera della zia e racconta la storia della mamma morta

Marco Carta piange per la lettera della zia e… di superstarz_com

La zia Sabrina Carta in una recente intervista a Chi aveva affermato:

sapete che ha perso i genitori da piccolo e io che sono la zia l’ho cresciuta come un figlio e capisco il suo disagio

Ecco alcune parole di Marco Carta sulla storia della mamma morta in un’intervista del 2010:

Quando aveva sei anni, infatti, il padre, Walter, che se ne era andato di casa, morì colpito dalla leucemia e due anni dopo, la mamma, Monica, fu sopraffatta anche lei da un tumore. «Mamma mi era sempre stata vicina, era tutto per me. Non è un caso che sul braccio vedi tatuato il suo nome, perché così mi sembra sempre di averla un po’ vicina anche fisicamente».

MARCO CARTA E LA LETTERA DELLA ZIA SABRINA – Ma perché Marco e altri tre naufraghi hanno potuto leggere una lettera di un loro caro? Oggi i naufraghi hanno ricevuto un messaggio:

Lo spirito dell’isola ha portato un messaggio ai naufraghi. Come sempre, Paola vorrebbe leggerlo, ma questa volta è Mercedsz che dà al gruppo una buona notizia: quattro naufraghi potranno leggere delle lettere scritte per loro da una persona cara. Sarà tutto il gruppo che dovrà scegliere i nomi di chi potrà salire sul cayuco per raggiungere queste lettere.

Quindi Marco Carta è stato scelto e così ha potuto leggere le parole della zia:

Dopo aver letto il messaggio inviato dallo spirito dell’Isola, Paola insiste molto per poter essere una dei quattro. Il gruppo invece fa il nome di Marco, da sempre il più nostalgico. Poi vengono scelti anche Gracia e Jonás.

Tags:

Autore: Maria Teresa Mura

Sono nata a Roma il 14 dicembre 1970, ho fatto il Classico tanti anni fa, poi la facoltà di Chimica a La Sapienza. Ho lavorato in diversi campi, sono stata per anni coordinatrice capo di Giornalettismo. Ora il mio progetto si chiama Superstarz

0 commenti per “Marco Carta piange per la lettera della zia e racconta la storia della mamma morta”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche