7 motivi per cui dovresti dire “ti amo” per prima

TI AMO

Quando si arriva al momento in cui si capisce di amare l’altra persona dire le due parole magiche non è sempre così semplice e scontato. “Dovrei aspettare che sia lui a dirmelo per primo?” “E se mi rispondesse “anche io” solo perché si sente obbligato?”. Queste domande sono normali dubbi che a tutte le ragazze vengono in mente quando vorrebbero dire “ti amo” al proprio partner. Ma no, ragazze, smettete di farvi tutti questi problemi! In realtà ci sono almeno sette buoni motivi per cui dirlo per prima e non aspettare all’infinito finché sia lui a dirlo sia la cosa giusta da fare. E in questa gallery pubblicata da Cosmopolitan potrete scoprirli e rendervi conto che trattenervi dall’esprimere i vostri reali sentimenti, non è mai la cosa giusta.

Scopri i motivi per cui dire “ti amo” per prima:

SuperstarzGallery clicca per ingrandire le immagini

E poi insomma, non volete arrivare subito alla parte tenera della relazione, in cui mandarvi messaggi carini non è più imbarazzante? Certo, bisogna stare attenti a non diventare una coppia troppo sdolcinata o potreste diventare quasi fastidiosi per gli altri!

COME SCOPRIRE SE SEI UNA COPPIA SDOLCINATA – Se avete mai avuto a che fare con una coppia sdolcinata sapete come si comportano. Baci di fronte a tutti, post e foto sdolcinate sui social network, nomignoli e vocine imbarazzanti che siete costretti a sentire anche voi perché non si vergognano affatto di fare tutto questo in pubblico. Molto spesso neanche si accorgono di essere così, per questo potreste consigliargli di leggere questa gallery pubblicata da Cosmopolitan per fargli aprire gli occhi e rendersi conto che sì, è bellissimo il fatto che si amano, ma dovrebbero proprio smetterla per amore dei propri amici!

SuperstarzGallery clicca per ingrandire le immagini

Autore: Noemi Usai

Sono nata a Roma ho 21 anni e studio canto. E collaboro a Superstarz!

0 commenti per “7 motivi per cui dovresti dire “ti amo” per prima”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche