Elodie incontra la mamma e il papà dopo la finale di Amici

Elodie dopo la finale di Amici ha ricevuto una sorpresa ed ha potuto incontrare il padre e la madre. Nonostante il secondo posto i genitori la riempono di complimenti. “Sei stata bravissima, sei la

ELODIE

Elodie dopo la finale di Amici ha ricevuto una sorpresa ed ha potuto incontrare il padre e la madre. Nonostante il secondo posto i genitori la riempono di complimenti. “Sei stata bravissima, sei la numero uno, siamo fieri di te”. Si congratulano per il premio della critica vinto e la madre dice persino “è il premio più importante, secondo me sì amore, dai critici” e poi continua “comunque ti posso dire una cosa amore? Sei bellissima”. Elodie gli dice che gli sono mancati moltissimo e che a volte avrebbe avuto bisogno di loro. “La prima volta che ti ho sentito in radio è stato troppo emozionante” ha detto il padre. Elodie dice che è come se avesse vinto, “sono cresciuta moltissimo, voglio lavorare”. I genitori sembrano essere davvero fieri di lei e il padre racconta di come quando la vedesse piangere attraverso uno schermo si sentisse impotente. Un incontro davvero commovente.

Guarda il video dell’incontro di Elodie con la mamma e il papà:

Elodie incontra la mamma e il papà dopo la… di superstarz_com

LA STORIA DELL’INFANZIA DI ELODIE – Il settimanale “Di Più” ha intervistato il papà di Elodie, finalista di Amici 15, Roberto Patrizi. Nell’intervista ha raccontato alcuni particolari dell’infanzia della cantante, rivelandoci che non è stata una vita sempre facile per lei.

“Signor di Patrizi, mi racconti, perché dice che sua figlia non ha avuto una vita facile?”

Sua madre che si chiama Claudia e io ci conoscemmo in una discoteca a Roma. Io lavoravo in TV in una emittente regionale del Lazio. Mia moglie era una modella creola nata a Parigi, ma originaria dell’Isola di Guadalupa, nei Caraibi. Era bellissima tra noi fu un colpo di fulmine e Elodie nacque poco tempo dopo.

“Perché lei e sua moglie sceglieste quel nome?”

Era il nome della sorella di mia moglie, la zia di Elodie, e il suo nome ci piaceva. Tre anni dopo nacque anche la nostra seconda figlia, Fey. All’inizio in casa tutto sembrava andasse a gonfie vele. I problemi arrivarono dopo qualche anno quando persi il lavoro.

“Come successe?”

Per colpa della crisi, mi lasciarono a casa. Cercai di affrontare la situazione c’era bisogno di uno stipendio e ritrovare un posto in tempi brevi sapevo che non sarebbe stato facile. Così, poiché avevo sempre avuto la passione per la chitarra decisi di improvvisarmi artista di strada. Nelle vie del centro di Roma suonavo i pezzi di Edoardo Bennato. Chi poteva mi lasciava una monetina nella custodia della chitarra che tenevo aperta davanti a me.

“Elodie le ha mai chiesto conto di quello che faceva?”

No, mai. Lei e sua sorella hanno vissuto quel difficile periodo della mia vita, e della loro, in maniera molto tranquilla. Ogni tanto quando mia moglie aveva voglia di portarle a passeggio per le vie del centro, passavano a trovarmi, a vedermi, a sentirmi. E’ stato in quel periodo che Elodie ha iniziato ad appassionarsi alla musica e ha iniziato a cantare le prime strofe. In casa passava ore tra i miei dischi fino a quando un giorno, intonò “Sono come tu mi vuoi” uno dei brani più difficili di Mina. Non lo dico perché è mia figlia ma capii subito quanto quella ragazzina avesse una voce unica. Andammo avanti a cantare insieme e a provare brani fino a quando purtroppo una nuova bufera colpì la nostra famiglia.

“Che cosa successe?”

Mia moglie e io decidemmo di lasciarci, fu un divorzio violentissimo, fatto di furiose litigate. Una guerra. Io da una parte, mia moglie dall’altra e le bambine in mezzo. Oggi a distanza di anni se potessi tornare indietro farei tutto in maniera diversa. Dio solo sa quanto mi dispiace sapere che tutt’ora, quando Elodie pensa a quei giorni soffre ancora. Ci vollero alcuni anni prima di ritrovare un equilibrio ma ormai il peggio era stato fatto.

“Lei intanto continuava a fare il cantante di strada?”

La mia vita di cantante di strada durò per 5 lunghi anni, poi trovai un posto di lavoro. A Roma un emittente locale mi assunse come fonico e la mia vita ripartì. Elodie e sua sorella iniziarono a stare un po’ con me e un po’ con la mia ex moglie che, purtroppo, proprio in quegli anni scoprì che avrebbe dovuto combattere contro un male terribile. Elodie e sua sorella le stettero accanto, io seguii la cosa a distanza. Per fortuna tutto andò per il meglio e oggi la mia ex moglie sta bene.

“Elodie nel frattempo andò avanti a fare musica, a cantare?”

Le feci prendere qualche lezione di canto, il resto lo fece da sola. E’ una vera e propria autodidatta, se avesse studiato musica oggi sarebbe una delle cantanti più famose del mondo.

Elodie ha raccontato anche ad Amici un po’ la storia della sua famiglia e della sua adolescenza: la ragazza ha spiegato che già a 14 anni aiutava la madre che aveva dei problemi di salute. E che poi successivamente si è trasferita dal papà (i genitori di Elodie sono separati) che aiutava anche economicamente. Insomma Elodie è diventata adulta in un’età che per altre ragazze significa solo spensieratezza. E lo racconta senza enfasi né autocompiacimento, ma con realismo e concretezza. Si commuove quando spiega di essere felice di stare dimostrando alla sua famiglia che sta bene, che sta facendo le cose bene, che è tutto ok. Insomma non si commuove solo perché ce la sta facendo con Amici, Elodie ha gli occhi lucidi perché è felice di non essere una preoccupazione per i suoi


Elodie e la storia della sua famiglia ad Amici 15 di superstarz_com

Autore: Noemi Usai

Sono nata a Roma ho 21 anni e studio canto. E collaboro a Superstarz!

0 commenti per “Elodie incontra la mamma e il papà dopo la finale di Amici”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche