Brenda: la mamma morta al Pulse per salvare il figlio

“Si è fatta uccidere, ecco quanto amava i suoi figli”

Brenda

Brenda Lee Marquez McCool aveva 49 anni. La donna era sopravvissuta per due volte al cancro, ma è morta al Pulse durante l’attentato. Era andata a ballare insieme al quinto dei suoi undici figli, Isaiah, 21 anni, gay. Quando Omar Mateen è entrato nel locale ed ha aperto il fuoco, ha puntato l’arma contro di loro. Brenda lo ha visto ed ha urlato al figlio avvertendolo di abbassarsi. Gli spari l’hanno colpita lasciandola senza vita, ma riuscendo a salvare la vita di Isaiah. Pochi minuti dopo la tragedia ha scritto sul suo profilo Facebook ha scritto: “Solo 24 ore fa ero con mia madre. È così surreale. Ti amo, mamma”.

“Si è fatta uccidere, ecco quanto amava i suoi figli. Se non ci fosse stata lei Isaia sarebbe morto. Era una donna coraggiosa. Per tutto il giorno e per tutta la notte abbiamo sperato che, in qualche modo, fosse riuscita a salvarsi, che fosse in ospedale” ha raccontato la cognata. Purtroppo però per Brenda non c’è stato niente da fare. Sua figlia alla NBC ha dichiarato: “Se n’è andata la più dolce, amorevole persona del mondo”.

Autore: Noemi Usai

Sono nata a Roma ho 21 anni e studio canto. E collaboro a Superstarz!

0 commenti per “Brenda: la mamma morta al Pulse per salvare il figlio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche