Ambra Angiolini e il nuovo amore dopo Francesco Renga

Ambra Angiolini è stata intervistata da Grazia ed ha raccontato di non essere più Miss Separazione 2016

ambra angiolini

Ambra Angiolini è stata intervistata da Grazia ed ha raccontato le sue novità. Prima di tutto, il ritorno in tv su Rai Due con il programma “Coppie in attesa”.

Coppie in attesa mi piace perché è un programma scorretto. Oggi sembra che in televisione si debba parlare solo di dolore e di tragedie. Un programma che mostra qualcosa di bello è una vera sfida.

La seconda notizia è che, dopo la storia d’amore con il cantante Francesco Renga, non vuole più essere considerata “Miss Separazione 2016”. La cosa più importante per Ambra sono i sue due figli, Jolanda e Leonardo entrambi nati proprio dalla relazione con l’ex compagno. E a proposito della rottura con Renga a Grazia dice:

È stata una caduta libera, terrorizzante e inaspettata come sono inaspettate tutte le cose nel momento in cui accadono. Ma ho anche sperimentato momenti altrettanto sorprendenti. Piccoli lussi in tutto quel dolore. La libertà di piangere sentendomi pienamente in diritto di farlo. Concedere al dolore una sua dignità, capire che l’unico modo per farlo cessare è accettarlo quando ti assale. Ho la sensazione che la maggior parte della gente ti dia rimedi per aiutarti a non sentire. Che quando arrivano i momenti duri si debba anestetizzarci. Io, invece, voglio sentire tutto, incluso quel tremendo dolore di allora che era però un passaggio obbligato per poter poi andare avanti. Il dolore fa parte del pacchetto, una separazione non è mica un giro su una giostra panoramica.

La domanda dell’intervistatrice a quel punto è stata: “c’è posto per un nuovo amore?”. Ambra risponde così:

Certo che c’è. Credo che a questo punto posso finalmente interrompere il tour promozionale di Miss Separazione 2016.

Autore: Noemi Usai

Sono nata a Roma ho 21 anni e studio canto. E collaboro a Superstarz!

0 commenti per “Ambra Angiolini e il nuovo amore dopo Francesco Renga”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche