Prima prova maturità 2016: le tracce

La prima prova scritta della maturità 2016: le tracce della prima prova scritta di italiano della maturità 2016

prima prova maturità 2016

Mezzo milione di studenti (503.452 per l’esattezza, 487.476 interni e 15.976 esterni) affronterà tra poco la prima prova scritta, quella di Italiano uguale per tutti gli indirizzi, dell’esame di Maturità 2016. Come negli anni scorsi, l’invio delle tracce delle prove scritte avviene attraverso il plico telematico: ‘buste’ criptate recapitate per via informatica alle scuole. Per la loro apertura e’ necessaria una password, che verrà resa nota soltanto stamattina. Per i ragazzi il solito ventaglio di scelte: analisi del testo, redazione di un articolo di giornale/saggio breve, tema di argomento storico, tema di ordine generale. Sei le ore a disposizione per lo svolgimento.

PRIMA PROVA MATURITÀ 2016: L’INDIZIO DEL MINISTRO GIANNINI SULLE TRACCE – Stefania Giannini, il ministro dell’Istruzione, in videochat a Skuola.net, ha voluto lasciare un indizio sulla prima prova della maturità 2016 agli studenti: il colore verde. Tra le tracce della prova d’italiano, per l’analisi del testo viene di norma proposto un autore italiano del ‘900 molto noto, ma con un’opera poco nota. Seguendo l’alternanza prosa-poesia, dopo il brano di prosa tratto dal “Sentiero dei nidi di ragno” di Italo Calvino uscito nel 2015, quest’anno potrebbe essere quindi il momento di un grande poeta del Novecento. Salvatore Quasimodo e’ l’autore piu’ probabile per il sito skuola.net (anche se gia’ usci’ nel 2014), ma potrebbero uscire autori dell’Ottocento mai stati oggetto dell’analisi del testo come Foscolo, Leopardi e Manzoni. Studenti.it ricorda che l’alternanza prosa-poesia e’ una possibilita’ e non una legge e propone il nome di Umberto Eco, morto proprio quest’anno, e in alternativa Pascoli, Primo Levi e Verga. Per quanto riguarda il tema di attualita’, di solito molto gettonato tra gli studenti, tenendo presente che il Ministero sceglie le tracce sei mesi prima dell’esame e che quindi non ci saranno tracce riferite a eventi degli ultimi giorni, potrebbero essere scelti il Ddl Cirinna’ e le unioni civili, l’immigrazione e le politiche di respingimento di alcuni governi, l’Isis e gli attentati terroristici al cuore dell’Europa, il Giubileo della Misericordia, l’Expo, lo scandalo emissioni Volkswagen. Tra gli anniversari da tenere in considerazione – anche per il tema storico e il saggio breve – ci sono i 30 anni dall’incidente nucleare di Cernobyl, il centenario della pubblicazione della teoria della relativita’ di Einstein, il 70esimo anniversario della nascita della Repubblica Italiana, i 400 anni dalla morte di William Shakespeare. Tutto e’ andato secondo le aspettative e greco sara’ la seconda prova del Classico. E’ dalla filosofia che vengono scelte solitamente le versioni (Aristotele nel 2012, Platone nel 2010 e nel 2004, Epitteto nel 2001): se quest’anno cosi’ non fosse, potrebbe uscire un brano tratto da un romanzo o da un’opera storica. Da quando il greco e’ stato introdotto come materia caratterizzante per la seconda prova del Classico, il Miur ha mostrato di avere un occhio di riguardo per alcuni nomi in particolare, riproposti piu’ volte nel corso degli anni: in pole position ci sono dunque Plutarco, Platone e Luciano.

PRIMA PROVA MATURITÀ 2016: IL CODICE PER LE TRACCE –  E’ stato appena diffuso, dagli studi di Uno Mattina, il secondo codice di accesso per ”decriptare” le tracce per il primo scritto della Maturità 2016. La sequenza di lettere e numeri è stata letta in diretta dal ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini. Abbinando questo codice a quello già in loro possesso le commissioni potranno ora “scaricare” i temi da proporre ai maturandi. La password è pubblicata in contemporanea anche sulla Home Page del sito del Ministero (www.istruzione.it). Si potrà poi leggere anche sui profili social del Ministero, su Facebook (Miur Social) e su Twitter (@MiurSocial)

PRIMA PROVA MATURITÀ 2016: LA CHIAVE TELEMATICA PER LE TRACCE

PRIMA PROVA MATURITÀ 2016: LE TRACCE DI ITALIANO – Ecco finalmente le tracce della prima prova scirtta di italiano della maturità 2016: tema di storia, le donne al voto nel 1946. Italiano, brano da un saggio di Umberto Eco: ” Umberto Eco sulle funzioni della letteratura”, per l’analisi del testo ai ragazzi è stato proposto di Eco un brano tratto dall’opera Sulla letteratura, una raccolta di saggi pubblicata nel 2002. I saggi, composti per occasioni diverse (conferenze, incontri, prefazioni di libri, ricorrenze), sono accomunati dal fatto che trattano di svariati argomenti di letteratura  Attualita’, citazione Zannini sul ‘confine’.  Ecco i quattro titoli del saggio breve: il rapporto padre e figlio in arte e letteratura. La seconda traccia e’ un tema economico: “Il Pil e’ la misura di tutto?”. Il terzo tema s’incentra sul “valore del paesaggio”. Infine, ultimo titolo: “l’uomo e l’avventura dello spazio”, che in particolare, prende spunto dalle esperienze dei due astronauti italiani Umberto Guidoni e Samantha Cristoforetti

Tags:

Autore: Maria Teresa Mura

Sono nata a Roma il 14 dicembre 1970, ho fatto il Classico tanti anni fa, poi la facoltà di Chimica a La Sapienza. Ho lavorato in diversi campi, sono stata per anni coordinatrice capo di Giornalettismo. Ora il mio progetto si chiama Superstarz

0 commenti per “Prima prova maturità 2016: le tracce”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche