Franco Metta, il sindaco di Cerignola e gli insulti al bambino bocciato

Se non studi di spezzo le gambe, così si è rivolto il sindaco di Cerignola ad un bambino “colpevole” di essersi vantato pubblicamente di essere stato bocciato

franco metta sindaco cerignola bambino - 2

Il sindaco di Cerignola, l’avvocato Franco Metta è diventato in queste ore una celebrità dell’Internet. Il tutto grazie ad un fuoriprogramma registrato a margine della cerimonia di inaugurazione di un’area giochi per bambini alla villa comunale. Nel filmato si vede il sindaco rimproverare violentemente un bambino “colpevole” di essersi vantato di essere stato bocciato. A quanto pare la cosa ha fatto saltare i nervi al sindaco che ha minacciato di prenderlo a schiaffoni.


Il sindaco di Cerignola chiama “stronzo” il… di superstarz_com

SCEMO, NON TI DEVI FAR BOCCIARE – La scena è avvenuta di fronte ad una decina di bambini e altrettanti genitori che sono rimasti letteralmente sbigottiti dalla sequela di improperi in dialetto foggiano stretto con il sindaco che prendeva a male parole il bimbo (che non avrà avuto più di otto anni) dicendo “Lo stupido che sei. Non ti dovevi far bocciare, scemo. Hai detto con la contentezza ‘mi hanno bocciato’. Lo stronzo che sei. Vengo fino a casa tua e ti spezzo tutte e due le gambe“. Non proprio un grande esempio educativi, c’è da dire, ed infatti alcuni bambini dopo un po’ si sono fatti coraggio e hanno detto “studiare è brutto” mentre la vocina di una bambina si levava in un momento di silenzio per dire “è questa l’educazione che ci insegna il sindaco?“. Dopo qualche istante a Metta gli passa l’arrabbiatura e qualcuno porta delle caramelle da distribuire ai bambini impazienti di poter entrare nel parco giochi. Per la verità i commenti dei cerignolesi (e non) non sono tutti contro il sindaco; c’è chi fa notare che vantarsi di essere bocciato alle elementari (sic) non è proprio una gran bella cosa mentre altri incolpano i genitori di non aver saputo educare a dovere il bambino. E ovviamente non vengono risparmiate le analisi di pedagogia spicciola sui “genitori troppo permissivi e accondiscendenti”. C’è da dire che però non è questo il modo di insegnare ad un bambino il valore dello studio. Ci si può rivolgere così ad un adulto – forse – ma in questo modo ci si mette sullo stesso piano del bambino, che non è mai una cosa positiva o educativa.

franco metta sindaco cerignola bambino - 1

In un post successivo pubblicato sempre su Facebook Metta è tornato a difendere il suo comportamento ribadendo che se potesse tornare indietro lo rifarebbe altre cento volte (il che suona un po’ come una di quelle punizioni da scrivere alla lavagna). Eppure Metta è uno che è sempre attento a fare inaugurazioni con i bambini sullo sfondo, la sua lista si chiama Cicogna (lol) e su Facebook è un continuo postare a proposito di iniziative a favore dei più piccoli. A quanto pare questa volta il suo amore per i bambini è diventato un ostacolo politico, un po’ come quella volta in cui prese a male parole su Facebook una dirigente scolastica per aver applicato il regolamento.

E tu sei meglio o peggio del sindaco? Prova questo test:

Il tuo risultato

 

Punteggio:  


Condividi il risultato con i tuoi amici

Tags:

0 commenti per “Franco Metta, il sindaco di Cerignola e gli insulti al bambino bocciato”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche