Che lavoro fai? L’allenatrice per Pokemon Go

Ovvero la storia di una giornalista freelance che voleva inventare un nuovo lavoro ma che poi si è impaurita perché l’internet è brutto e cattivo e quindi ci ha fatto un pezzo dove ha scritto le cose che le sono successe in 24 ore.

allenatrice di pokemon a pagamento - 3

Pokemon Go rischia seriamente di diventare il gioco che più crea dipendenza dai tempi dell’uscita di World of Warcraft. Con l’aggravante che essendo un gioco per smartphone che sfrutta la realtà aumentata lo si può teoricamente giocare ovunque. Va da sé però che coloro che hanno un minimo di vita sociale (o banalmente un lavoro) facciano più fatica di altri a tenere il passo con i ritmi del gioco. Ma nessuna paura perché c’è già qualcuno che ha trovato il modo di aiutarvi a mantenere il lavoro e al tempo tesso a continuare a fare progressi nel gioco.

allenatrice di pokemon a pagamento - 1

Il concetto è abbastanza semplice, e l’idea di per sé non è nemmeno originale (esistevano proposte simili anche per WoW): si tratta di fare la Pokemon-sitter. Così come il vostro dog-sitter porta a spasso Fido mentre siete in tutt’altre faccende affaccendati così la vostra Professional Pokemon Go Trainer (così recitava l’annuncio comparso sulle pagine newyorkesi di Craiglsit) se ne andrà a passeggio per la città al posto vostro a caccia di Pokemon. Il tutto per la modica tariffa di 20 dollari all’ora. Le referenze? Eccole qui, innanzitutto la nostra Golbat-chan dice di essere molto nota su 4chan e Imgur (dove però non sembra essere così famosa). Nonostante i suoi 24 anni è un’appassionata dei Pokemon “fin dal 1997” e di Pokemon Go fin dal giorno del lancio (ovvero come tutti) dove è in controllo di tutte le palestre della sua zona (non di tutta New York eh). Ma non è finita qui, c’è anche un articolo su di lei apparso su Vice. Articolo che in realtà parla di una tatuatrice che “va a caccia” delle persone con un tatuaggio dei Pokemon. Quindi non parla di lei, ma ok.

My services are simple: I will walk around in 1-4 hour shifts signed in to your account capturing every single Pokemon I come into contact with, activating every Poke Stop I pass and walking nonstop to help hatch your eggs. I’ll even send you hourly updates while you’re at work/class/on a hot date informing you of any really exciting things I’ve come across for you. Pokemon training help, gym battles and strategy tips are also included, if requested.

allenatrice di pokemon a pagamento - 2

CLASSIC BAIT – In meno di ventiquattrore l’annuncio è stato rimosso, ma questo non ha impedito a Casey Halter aka Ivy St. Ive aka Golbat Chan di scrivere un pezzo “autobiografico” nel quale racconta l’esperienza clamorosa di essere diventata “la prima” Allenatrice di Pokemon Go professionista nonché “24-hour viral sensation”che ha scosso l’Internet. Per la verità ha fatto al massimo qualche piccola increspatura, ma facciamo finta che sia così. La poverina, che ci tiene a ribadire di essere una female gamer (wow, badass) però si è spaventata quando ha ricevuto qualcosa come 300 email, molte delle quali di giornalisti. Trecento email e ti definisci una che ha scosso l’Internet? SERIOUS.BUSINESS. Non manca nemmeno l’accenno al sessismo, perché se sei female gamer su Internet la tua street cred aumenta se ti senti minacciata dal maschilismo patriarcale imperante sul Web. Morale della favola? Era tutto un “esperimento sociale”, per fare cosa? Scrivere un pezzo su come il tuo esperimento sociale è stato condiviso qualche centinaio di volte su Facebook. WOW.

0 commenti per “Che lavoro fai? L’allenatrice per Pokemon Go”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche