Giorgia Salari: la “sosia” di Maria Elena Boschi

Non è Virginia Raffaele, ma interpreta sul palco Maria Elena Boschi. Giorgia Salari parla del “sorriso stampato” della Boschi

giorgia salari maria elena boschi 3

Non solo Virginia Raffaele. Un’altra attrice sta per interpretare Maria Elena Boschi su un palcoscenico. Si chiama Giorgia Salari e “farà parlare” finalmente la ministra con Travaglio, come spiega il Corriere:

L’intervista che la ministra Maria Elena Boschi non ha mai concesso si materializza in palcoscenico. Succede stasera al Laghetto di Villa Ada ore 21,30. Lei è interpretata da Giorgia Salari, lui è invece il vero giornalista, Marco Travaglio. «Sì – avverte l’attrice – ma io non faccio l’imitatrice, né la cabarettista, la mia non sarà una parodia della vera Boschi». Si intitola «Perché No. Tutte le bugie del Referenzum» lo spettacolo, preceduto alle 20 dal concerto di Gianluca Secco, che va in scena «contro il silenzio delle tv». Il tema è evidente: si prende di mira la «controriforma costituzionale», per evidenziare la ragioni del No contrapposte a quelle del Sì. «La scena politica è un teatro vivente – continua la Salari- e mi viene spesso spontaneo associare certi personaggi politici a quelli appartenenti al repertorio drammaturgico. Mi sorprendo frequentemente a pensare a quale figura shakespeariana, goldoniana o pirandelliana somiglia questo o quel leader di partito». E la Boschi a chi somiglia? «Per impersonarla mi sono ispirata a Shakespeare, ma non posso rivelare in anticipo chi è il mio riferimento, si perderebbe la sorpresa». Portare in scena un personaggio vivente, per di più impegnato in politica e, oltretutto, nell’attuale governo, è sempre rischioso. «Ne siamo consapevoli – ribatte l’attrice -ma sappiamo anche che Travaglio non teme di esprimere la verità delle cose, quindi l’intervista riporta domande reali». E la Boschi irreale come risponde? «Ho lavorato su quello che la ministra ripete in continuazione con toni diversi- spiega Giorgia accennando subito alla cadenza toscana -con quella sua aria rassicurante, accomodante, sempre sorridente, eludendo puntualmente risposte concrete. L’ho fatta mia». In che modo? «Ho cercato di immedesimarmi nella sua calma serafica, col sorriso stampato sulle labbra sia che la critichino, sia che ne elogino l’operato. Non si scompone mai. Quello che mi colpisce in lei, come donna, è l’assenza di una vita privata». Ma la Salari, che ora veste i panni di una figura politica, nel 2011 fu, a sua volta, protagonista di un gesto politico con gli occupanti del Teatro Valle

Le foto di Giorgia Salari

SuperstarzGallery clicca per ingrandire le immagini

GIORGIA SALARI DOPO VIRGINIA RAFFAELE – Giorgia Salari ha un precedente illustre: quando Virginia Raffaele imitò la Boschi a Ballarò si scatenò un polverone di dimensioni galattiche:

Virginia Raffaele: l’imitazione di Maria Elena Boschi

Alla fine i nervi le sono saltati sulle bolle di sapone, quelle dell’imitazione di Virginia Raffaele mandata in onda da Ballarò. E Maria Elena Boschi non ha retto all’insostenibile leggerezza della satira. Accade così che alle 14,37 leggi l’agenzia che non ti aspetti. Clamorosa. Michele Anzaldi, renziano, scrive una lettera alla presidente Rai Anna Maria Tarantola: “Si chieda se l’imitazione della Boschi è servizio pubblico”. Ovviamente per il parlamentare – peraltro segretario della commissione di Vigilanza Rai – di servizio pubblico non si tratta. Leggiamo: “Mi permetto di chiederle – scrive – se condivide l’imitazione di Maria Elena Boschi a Ballarò e se ritiene opportuno che un ministro giovane, che finora ha dimostrato preparazione e capacità, sia ritratta come una scaltra ammaliatrice che conta solo sul suo essere affascinante. È questa l’immagine che il servizio pubblico della Rai, e Raitre in particolare, vuole dare alla vigilia dell’8 marzo?”.

Tags:

Autore: Maria Teresa Mura

Sono nata a Roma il 14 dicembre 1970, ho fatto il Classico tanti anni fa, poi la facoltà di Chimica a La Sapienza. Ho lavorato in diversi campi, sono stata per anni coordinatrice capo di Giornalettismo. Ora il mio progetto si chiama Superstarz

0 commenti per “Giorgia Salari: la “sosia” di Maria Elena Boschi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche