Come giocare a Pokemon Go ed essere felici

Alcuni semplici trucchi – legali – per divertirsi al meglio mentre ci si avventura nel mondo di Pokemon GO

pokemon go trucchi - 1

Una settimana di Pokemon Go in Italia, ed è tempo di mettersi sul serio a studiare la materia. Non è ancora troppo tardi per recuperare il divario che vi separa dal vostro cuginetto di dodici anni che è già a capo di tutte le palestre del quartiere e che terrorizza gli amici del parchetto con il suo Gyarados da 2000. Perché naturalmente lo scopo di Pokemon Go non è mica prendere centinaia di Rattata o decine di Zubat. Perché va bene che bisogna acchiapparli tutti ma lo scopo del gioco è potenziarli, farli evolvere e poi allenarsi e battersi nelle palestre.

POKEMON GO, LE BASI – Supponiamo che abbiate già passato qualche ora a zonzo in giro per la vostra città, sicuramente vi sarete accorti che i Pokestop più lucrosi sono quelli posizionati nei luoghi di interesse più importanti; non è una verità matematica ma in linea di massima il Pokestop della chiesa del vostro quartiere (per fare un esempio) produrrà meno oggetti della Cattedrale o del Duomo cittadino. I Pokestop sono importanti all’inizio soprattutto per due cose: consentono di accumulare punti esperienza e vi regalano le sfere Poké necessarie per catturare i mostriciattoli. Più avanti quando salirete di livello ci troverete anche uova di Pokémon da far incubare (camminando), pozioni per rianimare e curare i Pokemon dopo allenamenti e battaglie oppure esche per attirarli e uova fortunate per guadagnare più esperienza. Un consiglio:  non scartate i Pokémon che trovate in giro solo perché hanno un livello basso. Vi saranno in ogni caso utili per raccogliere polvere di stella e caramelle (oltre che punti esperienza). La polvere di stelle e le caramelle sono due elementi essenziali del gioco. La prima è “universale” e serve a potenziare i Pokémon in modo da renderli più forti. Le seconde invece servono soprattutto quando si vuol fare evolvere un Pokémon. Generalmente servono una cinquantina di caramelle (ma per evolvere Magicarp in Gyarados ne servono addirittura 400) e queste caramelle sono specifiche per ogni Pokémon. Questo vuol dire che le caramelle di Bulbasaur potranno essere utilizzate solo per far evolvere o potenziare i vari Bulbasaur, Ivysaur e Venosaur. Qui potrete trovare tutte le informazioni sui vostri Pokemon, i punti ferita e le mosse speciali.

pokemon go evolvere o potenziare - 1

EVOLVERE O POTENZIARE? – Conviene evolvere un Pokemon o prima potenziarlo? La risposta è dipende, ma visto e considerato che difficilmente avrete subito le caramelle necessarie per farlo evolvere il consiglio è quello di potenziare un po’ il soggetto, poi dovrete girare per la città alla ricerca di doppioni che, una volta che li avrete catturati, potrete trasmetterli al Professor Willow che vi ricambierà con una caramella. Ripetete l’operazione per quattrocento volte e avrete il vostro Gyarados. Ma quanto diventerà forte il mio Pokemon una volta che si sarà evoluto? La risposta ve la fornisce Pogotoolkit (su Fockemon la traduzione in italiano) che vi consente di calcolare quanti Punti Lotta avrà il vostro Pokemon una volta che l’avrete fatto evolvere.

pokemon go mappe localizzazione

Pokemon Map funziona ed è preciso al metro. Credits: Spl33n

LOCALIZZARE I POKEMON – Queste sono le basi, ora passiamo alle cose serie. Come trovare i Pokémon? La risposta più ovvia è che bisogna spostarsi in giro per la città e vedere dove sono. La cosa però potrebbe essere frustrante perché ci sono zone dove i Pokémon abbondano e altre invece dove si trova solo qualche Pidgey da 10. Ci sono però diversi metodi per visualizzare la posizione dei Pokémon sulla mappa ne territorio vicino a voi. Tutto quello che serve è un secondo dispositivo, dotato di GPS con il quale tracciare i mostriciattoli. I siti che offrono “mappe” di Pokemon Go sono diversi, si va da Pokemapper che però segnala solo gli avvistamenti (il che significa che quel Pokemon non è lì in quel momento) a siti più precisi come Pokevision (che però non è aggiornatissimo) che vi dà l’esatta posizione del Pokemon e vi dice per quanto tempo rimarrà lì. Ma se volete davvero sapere dove sono TUTTI i Pokemon del circondario (e avete qualche rudimento informatico) allora potete installare Pokemon Map.

pokemon go chart combattimenti - 1

Quale Pokemon scegliere in base all’avversario Credits: IGN

BATTAGLIE ED ALLENAMENTI – Una volta che avrete raggiunto il quinto livello potrete finalmente entrare nelle palestre. Vi sarà chiesto quale team scegliere tra le tre squadre (gialla – istinto, blu – saggezza e rossa – coraggio). Di per sé la scelta non influisce sul gameplay ma può essere utile sapere quali sono i team più numerosi nella vostra zona. Due membri della stessa squadra possono infatti allenarsi assieme in palestra mentre le opposte fazioni si sfidano all’interno delle palestre per prenderne il controllo. A questo punto è ora di mettersi a studiare un po’ di strategia, perché per vincere un incontro non sono sufficienti dita veloci e un Pokemon di livello elevato. Bisogna anche conoscere le classi dei Pokemon e i loro relativi punti di forza e punti deboli. Un Pokemon di Terra ad esempio sarà immune dagli attacchi di uno di classe elettrica e così via. Saper scegliere quale pokemon schierare in un confronto è una delle principali abilità di un bravo allenatore. C’è poi la questione delle mosse speciali: ogni Pokemon ha un attacco speciale che può essere usato quando c’è sufficiente stamina (le barre blu). L’aspetto negativo è che in preparazione della mossa speciale il vostro mostriciattolo è esposto ai colpi di fila dell’avversario. Un ultimo consiglio, tenete d’occhio la board di 4chan dedicata ai Pokemon e il subreddit su Pokemon Go. Buona caccia!

0 commenti per “Come giocare a Pokemon Go ed essere felici”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche