Max: il cane che salva il ragazzino caduto in un burrone

La storia di Max e Heriberto sembra una favola, ma è tutto vero come spiega Libero: Pare una fiaba quel che lo scorso weekend è successo sulla Sierra Madre Orientale, dove un giovane messicano

cane max Juan Heriberto Trevino

La storia di Max e Heriberto sembra una favola, ma è tutto vero come spiega Libero:

Pare una fiaba quel che lo scorso weekend è successo sulla Sierra Madre Orientale, dove un giovane messicano ha riposto vita e speranze nelle zampe di un labrador. Juan Heriberto Trevino, campeggiatore quattordicenne, è ruzzolato giù per un burrone. Il ragazzino, incapace di tornare al campo base, ha preso a vagare per le montagne, cercando tra gli alberi un aiuto. Ma nessun individuo,non uno scout né un ranger, è venuto in suo soccorso.

cane max Juan Heriberto Trevino 1

Per fortuna Max che è partito dal campeggio per cercare il ragazzino, lo ha aiutato fino a che non sono arrivati i soccorsi:

Trevino, tra i boschi, ci è rimasto due giorni, dividendo le paure con Max: il labrador che, solo, è riuscito a scovarlo. Il cane, partito dal campeggio insieme ai ragazzi, ha seguito il quattordicenne nella gola in cui è precipitato. Poi lo ha aiutato ad individuare pozze d’acqua alle quali abbeverarsi e, nel freddo della notte, gli si è steso addosso a guisa di coperta pelosa. «Max si è messo sulle mie gambe e l’ho abbracciato», ha raccontato Juan Heriberto alle televisioni messicane,spiegando come il cane sia stato prezioso per la sua sopravvivenza.Perso, solo, sulle montagne,il ragazzo sarebbe morto se Max non fosse rimasto al suo fianco fino all’arrivo delle autorità locali.

Tags:

Autore: Maria Teresa Mura

Sono nata a Roma il 14 dicembre 1970, ho fatto il Classico tanti anni fa, poi la facoltà di Chimica a La Sapienza. Ho lavorato in diversi campi, sono stata per anni coordinatrice capo di Giornalettismo. Ora il mio progetto si chiama Superstarz

0 commenti per “Max: il cane che salva il ragazzino caduto in un burrone”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche