La versione di Belen sul “sedere rifatto”

Belen Rodriguez ha il sedere rifatto? Daje e daje con tutte le foto in cui è protagonista prima o poi lo hanno pensato tutti

FEDEZ SEDERE BELEN stefano de martino

Belen in fondo se l’è cercata. Daje e daje chi vede i numerosissimi scatti con “il signor Rodriguez”, ovvero il suo sedere prima o poi elabora una teoria per spiegare come faccia a sfidare la forza di gravità. Una delle ipotesi più quotate è quella secondo la quale anche la showgirl sia ricorsa al chirurgo per migliorare l’aspetto delle chiappe. Ma Belen non ci sta. E risponde così su Instagram:

Ancora con questa storia! Io ho iniziato ad allenarmi dopo la nascita di mio figlio molto duramente e credo si veda. Non solo il sedere, ma anche gli obliqui, le braccia, le gambe. Prima ero la metà e non avevo definizione. Io mi curo molto, sono fissata. Ma se siete contenti a dire che ho subito un’operazione alle natiche come le protesi che non ti puoi sedere per circa tre mesi, anche no grazie.

Sono pro la chirurgia ma senza eccessi. Comunque se vuoi puoi venire a toccare! Sfondati di palestra e vedrai che risultati! Mi alleno sempre per sentirmi bene! E poi mi rilasso!

D’altra parte che cosa avrebbe potuto dire?

Le migliori foto del sedere di Belen

SuperstarzGallery clicca per ingrandire le immagini

FEDEZ COMMENTA IL SEDERE DI BELEN – Cosa succede quando Belen si fa la solita foto di culo ma la accompagna con le parole “vorrei ma non posto? Ecco il post di Belen Rodriguez su Facebook:

L’autore della canzone, Fedez, spreme tutto il suo genio creativo per rispondere, addirittura (!!!undici!) modificando un verso del brano per descrivere il lato B della showgirl: “Che poi sullo schermo piatto non vedi quanto è profondo”, diventa “Che poi sullo schermo piatto non vedi quanto è tondo”:

Le eccellenze del nostro paese nella persona di Simone Coccia Colaiuta (il promesso sposo della senatrice Pezzopane) sono venute come i Re Magi a rendere omaggio alla sagace battuta (o forse sempre e solo al culo di Belen):

fedez sedere belen

La simpaticissima (!!!undici!) gag si è conclusa con la partecipazione “as guest star” di Commenti Memorabili:

fedez sedere belen 1

IL TESTO ORIGINALE DI VORREI MA NON POSTO

Io vi chiedo pardon
Ma non seguo il bon ton
È che a cena devo avere sempre in mano un iPhone
Il cane di Chiara Ferragni ha il papillon di Vouitton
Ed un collare con più glitter di una giacca di Elton John

Salvini sul suo blog ha scritto un post
Dice che se il mattino ha l’oro in bocca si tratta di un Rom
Sono un malato del risparmio per questo faccio
Un po’ di terapia di Groupon

E poi, lo sai, non c’è
Un senso a questo tempo che non dà
Il giusto peso a quello che viviamo
Ogni ricordo è più importante condividerlo
Che viverlo
Vorrei ma non posto

E ancora un’altra estate arriverà
E compreremo un altro esame all’università
E poi un tuffo nel mare
Nazional popolare
La voglia di cantare tanto non ci passerà

E come faranno i figli a prenderci sul serio
Con le prove che negli anni abbiamo lasciato su Facebook
Papà che ogni weekend era ubriaco perso
E mamma che lanciava il reggiseno ad ogni concerto
Che abbiamo speso un patrimonio
Impazziti per la moda, armani-comio
L’iphone ha preso il posto di una parte del corpo
E infatti si fa gara a chi ce l’ha più grosso

È nata nel Duemila e ti ha detto nel 98
E che i diciotto li compie ad agosto
Mentre guardi quei selfie che ti manda di nascosto
E pensi, purtroppo, vorrei ma non posto

E se lei t’attacca un virus
Basta prendersi il Norton
Tutto questo navigare senza trovare un porto
Tutto questo sbattimento per far foto al tramonto
Che poi sullo schermo piatto non vedi quanto è profondo

E poi, lo sai, non c’è
Un senso a questo tempo che non dà
Il giusto peso a quello che viviamo
Ogni ricordo è più importante condividerlo
Che viverlo
Vorrei ma non posto

E ancora un’altra estate arriverà
E compreremo un altro esame all’università
E poi un tuffo nel mare
Nazional popolare
La voglia di cantare tanto non ci passerà

Quando il termometro va a rosso
(Che caldo fa)
Ti togli i vestiti di dosso
(Sei una webstar)
Poi mangi il tuo gelato e fai le facce porno
Tu non sai quanto soffro
Vorrei ma non posto

E ancora un’altra estate arriverà
E compreremo un altro esame all’università
E poi un tuffo nel mare
Nazional popolare
La voglia di cantare tanto non ci passerà

Tags:

Autore: Maria Teresa Mura

Sono nata a Roma il 14 dicembre 1970, ho fatto il Classico tanti anni fa, poi la facoltà di Chimica a La Sapienza. Ho lavorato in diversi campi, sono stata per anni coordinatrice capo di Giornalettismo. Ora il mio progetto si chiama Superstarz

0 commenti per “La versione di Belen sul “sedere rifatto””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche