I vegani che godono per la morte dei cittadini di Amatrice

Per alcuni – fortunatamente pochi – attivisti animalisti e vegani il terremoto è l’occasione per ribadire che ci sono animali di serie A e animali di serie B. E quelli di serie B sono le vittime del terremoto che mangiavano carne

terremoto vegan - 6

Ci sono animalisti e vegani che stranamente proprio non sanno resistere alla tentazione di gioire della morte altrui. Il che è strano, visto che a parole dicono di essere i più rispettosi nei confronti della vita. Ma come sappiamo nemmeno per gli animalisti le vite degli animali sono tutte uguali, generalmente quelle degli animali valgono di più mentre quelle dei cacciatori non valgono nulla e si festeggia quando muoiono. In mezzo però ci sono tutte le altre morti, come ad esempio quelle delle persone rimaste uccise durante il terremoto.


L’animalista che esulta per i morti del… di superstarz_com

Di queste persone non sappiamo nemmeno il nome, ma per alcuni esaltati non è un problema, se la sono sicuramente cercata e meritata. Almeno questo è quello che dice Lorenzo Naccari, che su Facebook prima si preoccupa di ricordare gli animali morti durante il sisma, si dispiace per la morte delle eventuali persone “etiche” ovvero coloro che hanno rispettato l’ambiente e soprattutto non hanno mai mangiato animali. “Chiunque abbia distrutto l’ambiente e massacrato animali non ha la mia comprensione” ma per fortuna non possiamo sapere chi era buono e chi era cattivo (anche se senza dubbio Lorenzo ha modo di saperlo). Lorenzo però non nasconde la sua soddisfazione per l’essere umano che non è riuscito a fermare il terremoto, perché la Natura è più forte di lui. E finalmente “il bipede mangiacadaveri ne ha avuto una prova”.

terremoto vegan - 3

Nei commenti i vegani preoccupati se la prendono con Lorenzo, colpevole di rovinare l’immagine della categoria. Non sarebbe più semplice pensare che la categoria, così come quella dei “carnivori” non esiste e ci sono solo persone che fanno scelte individuali? Ma questo però rovinerebbe i piani di una lettura “etica” con pretese universali della scelta di vita vegan.

terremoto vegan - 4

A quanto pare il tema degli animali rimasti coinvolti nel crollo è particolarmente sentito. E anche qui si sprecano i consigli a non tenere questo atteggiamento. Ma Hilary Lo Grasso decide di non preoccuparsi, a lei spiace solo per le persone etiche morte. Chissà se le dispiace anche per i bambini “non etici”.

terremoto vegan - 5

 

Ma il vero merdone™ lo ha pestato Daniela Martani, ex hostess Alitalia pasionaria delle lotte contro tagli e licenziamenti finita al Grande Fratello che  è stata anche candidata nella lista dei Verdi a sostegno di Roberto Giachetti alle amministrative di Roma dello scorso giugno.

daniela martani verdi giachetti - 1

L’attivista vegana si trova attualmente a Los Angeles (città che ha scoperto essere molto vegan friendly) ma ha trovato il tempo di commentare quanto accaduto ad Amatrice, città nota per la famosa pasta all’Amatriciana che è fatta con il guanciale.

terremoto vegan - 1

Sul suo profilo Facebook la Martani si chiedeva se ad Amatrice fosse stata inventata l’amatraciana, e ottenuta risposta positiva da un fan commentava con un lapidario “E vabbè ma allora è karma”. Come a dire, ve la siete meritata con tutti i maiali che avete ucciso! Il post è stato successivamente rimosso e sostituito con questo che la Martani probabilmente considera più neutro e allusivo.

terremoto vegan - 2

 

Dal momento che ha lasciato il profilo aperto sotto ogni aggiornamento di stato il popolo della Rete ha già provveduto a postare foto di animali sgozzati, bistecche o croccantini.

 

0 commenti per “I vegani che godono per la morte dei cittadini di Amatrice”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche