Jamie Oliver, Bruno Barbieri e tutte le chef star dell’amatriciana per i terremotati

Ma come possiamo essere sicuri che l’amatriciana invece faccia ingrassare solo qualche ristoratore disonesto? Ecco come i soldi arriveranno ai terremotati

amatriciana terremotati

All’iniziativa dell’amatriciana solidale per i terremotati di Amatrice e degli altri comuni del centro Italia colpiti dal sisma del 24 agosto non partecipano solo trattorie e ristorantini ma anche chef stellati italiani e internazionali come spiega Libero:

Non solo i masterchef nostrani, ma anche quelli internazionali hanno deciso di inserire nei loro menu la pasta all’amatriciana per aiutare le vittime del sisma. Antonello Colonna ha aderito all’iniziativa di devolvere due euro a piatto (uno dal cliente, uno dal ristorante), Bruno Barbieri – giudice della trasmissione di Sky – ha detto che l’incasso del 1 settembre del suo Fourghetti andrà in beneficenza. E anche la superstar inglese Jamie Oliver devolverà alla Croce Rossa due sterline a piatto.

Ecco il post di Jamie Oliver con cui annuncia la sua “amatriciana solidale”:

Hi guys in support of the victims of the earthquake in Italy me and my 700 chefs at Jamie’s Italian UK are cooking the specific dish from the area “Pasta Amatriciana” it will be on the specials board tonight at Jamie’s italian and for the rest of the month £2 pound from each dish will go straight to the international red cross and I think we can easily make thousands and thousands of pounds to help…. Many restaurants are getting involved and this could really make a difference, money will go to supporting Fire Fighters in the digging set up of tent camps for homeless and provision of food and clothing and medical assistance to people injured, old, kids, pregnant

Sadly this activity will run for months to come as it will take time to relocate people in new accomodations. But we can support for the same time every bit of help will count big love to all and big love from me and my teams to our Friends in Italy we love you x X X X X #eatforitaly #elbi #every1counts

Donate directly to RedCross: http://www.redcross.org.uk/Donate-Now/Make-a-single-donation/Italy-Earthquake-Appeal/

E il video su Facebook:

Qui invece il tweet di Bruno Barbieri:

Ma come possiamo essere sicuri che davvero tutti i ristoratori invieranno il denaro donato ai terremotati? Carlo Petrini di Slow Food spiega in un’intervista alla Stampa le modalità con cui le donazioni saranno gestite:

Raccoglierete voi le donazioni?
«Giammai. Nessuna mediazione.C’è un conto corrente intestato al Comune su cui affluiranno le donazioni da tutto il mondo. Causale: “Un futuro per Amatrice”. Via la burocrazia, via tutto!»

E quando il giornalista gli chiede “Non teme che la disintermediazione della gestione dei soldi sia un rischio?” Petrini risponde:

«Tutto è un rischio. Ma a volte costa di più la salsa del pesce. Diamo fiducia alle comunità locali, ricambieranno con la responsabilità».

Insomma l’amatriciana potrebbe ingrassare qualche ristoratore disonesto. Non c’è nessuna certezza che tutti faranno il loro dovere.

La locandina dell’amatriciana per i terremotati

Tags:

Autore: Maria Teresa Mura

Sono nata a Roma il 14 dicembre 1970, ho fatto il Classico tanti anni fa, poi la facoltà di Chimica a La Sapienza. Ho lavorato in diversi campi, sono stata per anni coordinatrice capo di Giornalettismo. Ora il mio progetto si chiama Superstarz

0 commenti per “Jamie Oliver, Bruno Barbieri e tutte le chef star dell’amatriciana per i terremotati”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche