Ernesto Carnevale e Gabriella Teodosio e la litigata sotto la foto di Instagram

Ernesto Carnevale e Gabriella Teodosio dopo la scenata a Temptation Island continuano a darsele sui social

Ernesto Carnevale e Gabriella Teodosio

Ernesto Carnevale e Gabriella Teodosio hanno partecipato alla terza edizione di Temptation Island mettendo alla prova la loro storia d’amore che durava da circa sei anni. Dopo solo alcuni giorni dall’inizio del programma era stato proprio Ernesto a chiedere un confronto con la fidanzata. Dopo aver sentito la ragazza che parlava della sua famiglia in modo spiacevole con le altre ragazze nel villaggio, ha deciso di lasciare il programma e Gabriella, nonostante provasse ancora dei forti sentimenti per lei. Gabriella non ha accettato la scelta di Fabrizio ed ha cercato di riconquistarlo in qualsiasi modo, dichiarando nelle varie interviste che non si sarebbe arresa di fronte alle difficoltà. Ernesto invece sembrava molto più chiuso da questo punto di vista essendo troppo arrabbiato con la sua ex fidanzata. I fan comunque non hanno mai smesso di sperare, e quando lui aveva postato una foto su Instagram con il cane di Gabriella, avevano pensato tutti ad un possibile riavvicinamento della coppia.

#buongiorno 😑 #perledisaggezza #carpediem #montecarlo #carpethatfuckingdiem #mipiaccionoquestiinviti 😅

Una foto pubblicata da lall_in_k ✍🏼 (@gabriellateodosio_real) in data:

Gli ultimi post sui social, però, non farebbero sperare nel lieto fine. Gabriella ha pubblicato su Instagram una foto in posa con un cartellone dove c’è scritto “Carpe That Fucking Diem”. Uno dei follower ha dato via a un dibattito tra i commenti tra Gabriella e Ernesto. Lui ha usato parole come “squallida come poche” che farebbero pensare proprio a una chiusura definitiva tra i due.

SuperstarzGallery clicca per ingrandire le immagini

Autore: Noemi Usai

Sono nata a Roma ho 21 anni e studio canto. E collaboro a Superstarz!

0 commenti per “Ernesto Carnevale e Gabriella Teodosio e la litigata sotto la foto di Instagram”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche